Notizie del giorno: prima vittima grave dei botti di Capodanno

Fuochi di artificio (Thinkstock)
Fuochi di artificio (Thinkstock)

Quest’anno per Capodanno oltre 850 città italiane hanno vietato i botti. Petardi, fuochi di artificio e mortaretti sono stati messi al bando, per ragioni di sicurezza, per limitare lo smog troppo alto nelle città e anche per tutelare gli animali. In molte città lo spettacolo dei fuochi di artificio è sostituito da proiezioni e giochi di luce. Intanto, la Guardia di Finanza delle compagnie di Caserta e Capua ha compiuto un maxi sequestro di botti illegali: ben 6,5 tonnellate, tra fuochi artificiali e botti illegali artigianali, e 300 kg di polvere da sparo prodotta artigianalmente. Tutti prodotti destinati alla vendita senza alcun dispositivo di sicurezza. Tra i botti sequestrati c’è anche la pericolosa “Bomba di Parigi”, il potete fuoco di artificio illegale di quest’anno.