Home Salute e Benessere

Bere latte munto di notte aiuta contro l’insonnia

CONDIVIDI

Una nuova scoperta sul latte e i suoi benefici ci viene dalla ricerca scientifica. I dettagli da CheDonna.it.

Latte (Thinkstock)
Latte (Thinkstock)

Il latte, si sa, è un alimento consigliato alla sera perché favorisce il sonno grazie all’alto contenuto di triptofano, un aminoacido essenziale, che migliora l’umore, dona una sensazione di serenità e aiuta anche a dormire. Per questo motivo si consiglia spesso di bere un bicchiere di latte prima di andare a letto.

Ora, una ricerca scientifica che viene dalla Corea del Sud afferma che questi effetti benefici sono potenziati se il latte viene munto dalle mucche in orario notturno. Secondo gli studiosi coreani, il latte munto di notte ha un vero e proprio effetto sedativo, ansiolitico e soporifero come quello delle benzodiazepine, farmaci che vengono di solito somministrati contro l’ansia.

La ricerca, pubblicata sul Journal of medicinal food, è stata effettuata dall’Uimyung Research Institute for Neuroscience in Corea del Sud e avrebbe dimostrato che il latte munto durante le ore notturne ha “quantità di triptofano e melatonina eccezionalmente ricche”. La melatonina è un ormone naturale che regola il ciclo sonno-veglia e che viene somministrato in caso di insonnia.

I ricercatori coreani hanno condotto il loro studio sui topi, dividendoli in tre gruppi: ad alcuni hanno somministrato il latte munto di notte, ad altri quello munto di giorno, ad un altro gruppo invece solo acqua e lo psicofarmaco diazepam. Poco dopo è stata misurata la performance fisica dei topolini, mettendoli su un cilindro rotante, e si è notato che i topi che avevano assunto latte munto di notte erano meno svegli e meno prestanti degli altri, segno che il latte così estratto aveva provocato un effetto di sonnolenza.

Anche nelle persone anziane era stato già notato che la qualità del sonno era migliore se avevano bevuto latte munto di notte. Chissà se d’ora in avanti sulle etichette delle confezioni di latte, oltre alla provenienza, sarà indicato anche l’orario in cui il latte è stato munto.