Home Attualità

Pietro 13 anni, viene insultato sui social perchè destina la paghetta all’Africa

CONDIVIDI

Giusy Venzano, madre di un bimbo speciale che ha deciso di devolvere la sua paghetta natalizia all’Amref, organizzazione sanitaria no profit presente in Africa suscitando vergognosi insulti sui social.

ok

 

L’Amref in occasione delle feste sponsorizza le sue iniziative anche negli istituti scolastici come quello di Broni frequentato da Pietro. Chedonna.it vi racconta tutti i risvolti di questa triste vicenda.

Giusy Venzano: “Gli insulti a mio figlio raccontano la società”

Con queste parole Giusy Vanzano ha amaramente commentato tutti gli insulti ricevuti sotto l’articolo pubblicato su  La Provincia Pavese, in cui si raccontava il gesto del figlio.

VIDEO NEWSLETTER

“Non è la prima volta che mio figlio fa questo gesto spontaneo e di cuore,  già l’anno scorso con tutta la classe avevano preso la stessa decisione ma non aveva creato tutto questo caos intorno a loro”

E aggiunge:

“Abbiamo preferito non dire niente a nostro figlio,  fortunatamente non ha un profilo Facebook, visto che ha 13 anni, e non vogliamo che la purezza del suo gesto venga contaminata da certe parole, alcune irripetibili”

comm

 

Purtroppo il bel gesto di un bimbo di 13 anni è diventato bersaglio per razzisti che hanno colto l’occasione per prendere di mira la politica, il Vaticano e tutti coloro che aiutano i bisognosi che approdano nel nostro paese cercando una vita nuova e libera dalla violenza.

Uno spaccato sociale a dir poco vergognoso ma purtroppo molto reale, di quello che molte persone covano nel loro cuore.