Home Cultura

LIBRI: ‘Le conserve di Camilla’

CONDIVIDI

image007

Come avere una dispensa di barattoli di conserve di ogni tipo, un vero e proprio arsenale (inoffensivo), invidiato dagli ospiti. E una marcia in più ai fornelli.

Tutti i segreti di un’arte antica, per avere sempre a disposizione sapori e profumi della bella stagione.

L’autrice, che dell’arte di conservare sotto vetro frutta e verdura ha fatto una passione e una professione, spiega passo a passo 50 preparazioni, accompagnate da tutto ciò che serve sapere su sterilizzazione e preparazioni sicure.

Nonché sulla dotazione necessaria per conservare frutta e verdura sotto forma di confetture classiche e originali come quella di fragole e rabarbaro o di banane flambé; marmellate di agrumi – arancia, pompelmo, limone, mandarino – variamente speziate e liquorose; deliziose gelatine, frutta sciroppata, sciroppi per cocktail e naturalmente marinate e sottaceti di cetrioli, cavoli e cavolini di Bruxelles, fagiolini, barbabietole e peperoncini.

Nella vita di Camilla Wynne le conserve di ogni tipo occupano un posto importante, praticamente sono la sua occupazione quotidiana. Dopo essere diventata un’abile pasticciera ed essersi distinta lavorando in alcuni dei ristoranti più prestigiosi del Québec, nel 2008 ha deciso di specializzarsi nell’arte di conservare frutta e verdura, e sull’argomento ha scritto diversi libri.