Home Attualità

Per nascondersi dal padre della fidanzata esce sul davanzale e precipita

CONDIVIDI

Tragedia a Milano per un ragazzo di 18 anni originario dello Sri Lanka.

Ambulanza (MARIO LAPORTA/AFP/Getty Images)
Ambulanza (MARIO LAPORTA/AFP/Getty Images)

Il giovane si trovava a casa della fidanzata di 15 anni, anche lei di origine cingalese, quando all’improvviso è arrivato il padre della ragazza, che non era atteso perché da qualche tempo non abitava più lì essendo separato dalla moglie e madre delle sue figlie.

Il ragazzo, che temeva l’uomo, ha provato prima a nascondersi sotto un letto, poi visto che il padre della fidanzata non se ne andava, ha tentato di scappare uscendo sul davanzale della finestra per calarsi da una grondaia. La fidanzata ha provato a trattenerlo dal fare quella sciocchezza, ma non c’è stato verso, il 18enne era troppo spaventato. Il ragazzo è uscito sul davanzale, ha tentato di afferrare il tubo centrale della grondaia ma l’ha mancato, facendo un volo giù dal quinto piano, per 15 metri. E’ morto sul colpo.

L’allarme è stato dato dai vicini di casa, che hanno visto il corpo del ragazzo in cortile. I carabinieri, giunti sul posto, hanno visto la finestra aperta al quinto piano e solo saliti fino all’appartamento. Durante tutta la notte hanno sottoposto ad interrogatorio il padre della 15enne, ma l’uomo non si era neanche accorto della presenza in casa del fidanzato della figlia e non era nemmeno a conoscenza della loro relazione. Forse si è trattato di una paura eccessiva da parte del ragazzo.

Una tragedia che quindi si sarebbe potuta evitare.