Home Cultura

LIBRI: ‘Street Art’

CONDIVIDI

64701s-YTQYMZ1GLa Street Art è il movimento artistico oggi più capillarmente diffuso nel pianeta, in ogni continente. I suoi adepti sono contesi da musei e galleristi, così come dalle forze dell’ordine: il confine tra un capolavoro e un atto di vandalismo può essere talvolta molto labile.

Sulla bocca di tutti, la Street Art rimane per molti versi ancora avvolta nel mistero. Quando nasce? La sua pratica è legale o illegale? Qual è il suo rapporto con il mercato? Quali sono i suoi principali protagonisti, in Italia e all’estero? Quali le specificità delle tecniche utilizzate? Il suo carattere dev’essere necessariamente transitorio?

Domande semplici quanto prive di risposte certe: ma proprio quest’indeterminatezza, quest’irregolarità di significato, questo divenire in corso è la vera essenza della Street Art e, parallelamente, il suo punto di forza.

Con quest’illustrato di grande impatto visivo Duccio Dogheria colma un vuoto di informazione, aiutandoci a ritrovane le origini antiche e a ripercorrerne la più recente evoluzione: dai graffiti rupestri alle grottesche, dai murales messicani ai controgiornali della controcultura anni Sessanta e Settanta, fino a Haring, ai writers, agli stencil murali, a Banksy, Blu, Ericailcane, JR e tutti gli altri.

Duccio Dogheria (Rovereto, 1976), dopo la laurea a Ravenna in Storia della miniatura medievale continua a indagare il rapporto arte-libro specializzandosi a Bologna in storia dell’illustrazione, con una tesi su una rivista satirica francese d’area anarchica, “L’Assiette au Beurre”. Dal 2009 lavora all’Archivio del ’900 del Mart, occupandosi principalmente di neoavanguardie artistiche, libri e riviste d’artista. Ha curato varie mostre dedicate all’editoria sperimentale e all’illustrazione del primo Novecento, ma anche ad artisti emergenti e alla Street Art. Collabora alle riviste “Charta” e “Art e Dossier”, approfondendo generalmente episodi poco conosciuti di storia della grafica, dell’illustrazione, della satira e dell’editoria controculturale. Per Giunti ha pubblicato nel 2014 il dossier dedicato alla Street Art.