Home Attualità

Oscar Pistorius riconosciuto colpevole in appello

CONDIVIDI

IL giudice di appello ha deciso sul caso di Oscar Pistorius, l’atleta accusato dell’uccisione della fidanzata Reeva Steenkamp. I particolari da CheDonna.it.

Oscar Pistorius (Herman Verwey/Foto24/Gallo Images/Getty Images)
Oscar Pistorius (Herman Verwey/Foto24/Gallo Images/Getty Images)

Processo di primo grado da rifare per Oscar Pistorius, il celebre atleta sudafricano paralimpico e olimpico che la notte di San Valentino del 2013 sparò alla fidanzata Reeva Steenkamp, uccidendola. In primo grado, a ottobre dello scorso anno, l’atleta era stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo e non volontario, come aveva chiesto l’accusa, e veniva condannato a 5 anni di reclusione, per l’omicidio colposo della fidanzata, e a 3 anni (pena sospesa con la condizionale) per possesso di armi da fuoco. Pochi mesi dopo era uscito dal carcere, per scontare la pena ai domiciliari.

Ora, l’atleta potrebbe essere costretto a tornare in cella. Il giudice di appello Justice Leach lo ha infatti riconosciuto colpevole di omicidio con “dolo eventuale”: Pistorius avrebbe dovuto sapere che sparando ad una persona dietro la porta dl bagno, anche se temeva si trattasse do un ladro (la sua versione), avrebbe potuto ucciderla. In conseguenza di questa decisione, dovrà essere ripetuto il processo di primo grado per fissare una nuova pena.

La corte di appello ha invece respinto la richiesta della pubblica accusa di giudicare Pistorius per omicidio volontario.