Home Salute e Benessere

La discussa dieta dei gruppi sanguigni

CONDIVIDI

Sta tornando a far discutere la dieta dei gruppi sanguigni, lanciata qualche tempo fa dal dottor Piero Mozzi. Ve ne parla CheDonna.it.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

Il dottor Piero Mozzi, medico piacentino, ha elaborato una dieta che cambia a seconda del gruppo sanguigno della persona a cui viene somministrata. In base ai suoi studi e alle sue analisi, il sottor Mozzi è convinto che ciascun individuo presenta delle caratteristiche ben precise che si differenziano in base al gruppo sanguigno. Da qui, anche l’alimentazione dovrebbe essere differenziata, anche per prevenire le malattie.

Secondo Mozzi, il cibo avrebbe un grande potere terapeutico, quindi un’alimentazione sana è la regola fondamentale per avere un buono stato di salute. E fin qui nulla da eccepire. Secondo il dottore, se l’organismo riceve le giuste sostanze nutritive potrebbe liberarsi dai disturbi più frequenti e perfino dalle malattie croniche.

Mozzi suddivide i cibi in salutari o dannosi per ciascun individuo a seconda del suo gruppo sanguigno. Un teoria che però è contestata da molti perché ritenuta priva di qualunque fondamento scientifico. Tra l’altro non l’ha nemmeno inventata lui, ma viene dagli Stati Uniti, ideata dal naturopata Peter D’Adamo.

VIDEO NEWSLETTER

Vediamo di seguito i consigli alimentari dispensati da Mozzi a seconda dei gruppi sanguigni.