Home Attualità

La stagione di nascita influenza il nostro umore

CONDIVIDI

Il periodo dell’anno in cui siamo nati non è indifferente, a seconda della stagione, infatti, molto può cambiare. I particolari da CheDonna.it.

quattro_stagioni

Secondo uno studio uscito qualche tempo fa, la stagione in cui siamo nati, e per la precisione il mese di nascita, sarebbe determinante per il nostro umore. Lo sostengono gli scienziati del “Department of Clinical and Theoretical Mental Health” dell’Università di Budapest in uno studio presentato allo European College of CNP Congress di Berlino.

Secondo gli scienziati, la stagione in cui siamo nati non solo influenza il nostro umore, ma “può anche aumentare la possibilità di soffrire di alcuni disturbi psicologici” con il passare degli anni.

Stando a queste affermazioni, verrebbe da pensare che chi è nato in autunno propenda per la malinconia, a causa del freddo e delle minori ore di luce, mentre chi è nato in estate, con il solleone e il caldo, tenda ad essere più allegro. In parte è vero, ma le cose sono più complesse di quanto possano sembrare.

I ricercatori hanno spiegato che chi è nato in autunno rischia di soffrire più spesso di cali d’umore da adulto, mentre i bambini nati in inverno rischiano di essere degli adulti più irritabili rispetto a quelli nati in altre stagioni. Tuttavia, se chi è nato in primavera/estate tende ad assere più positivo, corre anche il rischio di essere eccessivamente ottimista, mentre le persone nate in estate hanno sbalzi d’umore più frequenti di quelle nate nelle altre stagioni. Nascere nella bella stagione, dunque, non sempre è un vantaggio.