Home Attualità

Cosa fare in caso di attentato, le linee guida del governo britannico

CONDIVIDI

Il governo britannico ha divulgato un documento in cui detta delle linee guida di comportamento, nel caso in cui ci si trovi coinvolti in un attacco terroristico. Purtroppo la realtà che stiamo vivendo, eleva questo documento ad essere importante anche per i cittadini degli altri paesi, nessuno è più al sicuro.

evidenza

Chedonna.it vuole informarvi di tutte le direttive consigliate dall’ufficio di sicurezza anti terrorismo. La parola d’ordine dovrà essere ‘sangue freddo’.

Come comportarsi durante un attentato

Nel caso in cui ci si trovi coinvolti in un attentato terroristico, le linee guida del governo britannico consigliano:

  • individuare eventuali vie di fuga e una volta individuate convincere chi ci è vicino ad imboccarle.
  • se non ci sono vie di fuga, trovare un nascondiglio ricordando che alcuni proiettili possono perforare vetro, legno o metallo.
  • MAI FINGERSI MORTI per evitare di essere presi come ostaggi
  • una volta trovato un nascondiglio, cercare da quel punto una via di fuga, che non deve essere necessariamente una porta
  • eliminare completamente la suoneria al telefono o a qualsiasi altro dispositivo mobile
  • una volta al sicuro contattare le autorità
  • comunicare alle forze dell’ordine, dove ci si trova, dove si trovano i terroristi e se ci sono ostaggi
  • se si è individuata una via di fuga, abbandonare qualsiasi cosa che possa intralciare la fuga
  • una volta intervenute le autorità, restare calmi e con le mani alzate. Non fare movimenti bruschi per non essere scambiati per attentatori
  • fare tutto ciò che le autorità consigliano e prepararsi ad evacuare la zona velocemente