Home Attualità

Attacco terroristico in Mali: liberati gli ostaggi, 27 i morti

CONDIVIDI

Il terribile attacco terroristico di ieri in Mali si è concluso con un altro grave bilancio di sangue.

Forze speciali nell'hotel Radisson di Bamako (HABIBOU KOUYATE/AFP/Getty Images)
Forze speciali nell’hotel Radisson di Bamako (HABIBOU KOUYATE/AFP/Getty Images)

Ieri un commando di terroristi ha preso d’assalto l’hotel Radisson Blu di Bamako, capitale del Mali. Stando a quanto si apprende circa dodici terroristi hanno fatto irruzione nell’albergo con armi da fuoco e granate al grido di “Allah u Akbar!”, “dio è grande”. L’hotel è frequentato quasi esclusivamente da stranieri. Nella struttura si trovavano un equipaggio dell’Air France e uno della Turkish Airlines.

Le forze speciali del Mali, coadiuvate da quelle francesi, che operano nella zona, e da quelle statunitensi, sono intervenute con un blitz che è durato diverse ore. Alla fine gli ostaggi sono stati liberati, tra questi anche i 12 membri dell’equipaggio dell’Air France e 5 dei sei ostaggi della Turkish Airlines che erano stati trattenuti nell’albergo. In un primo momento gli stessi terroristi avevano iniziato a liberare alcuni ostaggi, ma solo quelli che fossero in grado di recitare alcuni versetti del Corano.

Alle fine delle operazioni sono rimaste uccise 27 persone e due terroristi. Il bilancio poteva essere di gran lunga peggiore visto che erano stati catturati 170 ostaggi, 140 ospiti dell’hotel e 30 persone dello staff.Un funzionario delle Nazioni Unite ha riferito che 12 corpi sono stati trovati nel piano interrato del Radisson e altri 15 al secondo piano. Il portavoce della missione Onu in Mali, Olivier Salgado, ha detto che due terroristi sono stati uccisi e che le forze di sicurezza hanno controllato tutti i piani dell’hotel alla ricerca di ulteriori eventuali vittime.

Ad appena una settimana dagli attentati di Parigi, il mondo ha vissuto un’altra giornata di sangue e terrore, con la finale tragica conta dei morti. Seppure il Mali fosse già da tempo una zona pericolosissima, per la presenza degli estremisti di Al Qaeda.

Il ministro della Difesa francese Jean-Yves Le Drien ha annunciato che nessun francese è rimasto ucciso nell’attacco all’hotel Radisson di Bamako. Il ministro ha aggiunto che dietro all’attacco all’hotel Radisson potrebbe esserci Mokhtar Belmokhtar, ex comandante di Al Qaida in Maghreb.