Buccia della mela fonte preziosa di vitamine

La mela andrebbe mangiata con la buccia. CheDonna.it vi spiega perché.

Mela (Thinkstock)
Mela (Thinkstock)

La buccia della mela è ricca di vitamine e polifenoli, per questo motivo non andrebbe scartata. Le mele vanno pulite e lavate bene, ma se vogliamo fare il pieno di vitamine, soprattutto di vitamina C, è importante mangiare anche la buccia.

Dall’Alto Adige, zona di coltivazione delle mele per eccellenza, il progetto Apfel-Fit ha studiato diverse varietà di mele per individuarne le sostanze nutritive preziose per la salute. Il progetto è partito nel 2008 e si avvale degli studi dei ricercatori del Centro di sperimentazione Laimburg.

Lo studio ha analizzato le sostanze nutritive di ben 100 varietà di mele, vecchie e nuove, contenute nella banca dati del Laimburg. Sono stati presi in esame polifenoli, vitamine, sali minerali, acidi e zuccheri contenuti nelle mele.

I risultati dell’analisi sono stati presentati in questi giorni ed è emerso che vitamine molto importanti per la salute, come la C, sono contenute in particolare nelle varietà di mele “Freiherr von Berlepsch” e “Schweizer Orangenapfel”. Tra le mele maggiormente vendute ai consumatori, invece, i quantitativi più alti di vitamine si sono riscontrati nelle varietà Kanzi, Jazz e Pink Lady.

Lo studio dei ricercatori di Laimburg ha stabilito che la buccia della mela contiene vitamine e polifenoli in misura tre volte superiore rispetto alla polpa.

Non ci resta allora che addentare una bella mela con tutta la buccia, ovviamente dopo averla pulita per bene.