Home Attualità Vita di coppia rovinata dal web: le regole per difendersi

Vita di coppia rovinata dal web: le regole per difendersi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:27
CONDIVIDI

Sempre connessi, da quando ci sono smartphone e tablet stiamo perennemente davanti ad uno schermo, ad aggiornare i nostri profili social o a seguire le notizie del momento. Una pessima abitudine che oltre a caricarci di stress rovina anche la nostra vita di coppia. CheDonna.it vi spiega come rimediare.

Coppia con gli smartphone (Thinkstock)
Coppia con gli smartphone (Thinkstock)

Siamo circondati dai dispositivi elettronici, tv, computer, smarthpone e tablet che ci permettono di essere sempre connessi con il mondo ma che no abbiamo ancora imparato ad usare. Molti di noi, infatti, spesso senza neppure accorgersene trascorrono molte ore del proprio tempo libero davanti ad uno schermo luminoso, finendo con il trascurare se stessi, la propria casa, gli amici, la famiglia e gli affetti in genere, ma quello che è peggio spesso minando il rapporto di coppia. L’iperconnessione a internet e alle meraviglie ma anche alle diavolerie del mondo del web rischia di diventare un vero e proprio terzo incomodo nelle relazioni amorose. Spesso, tra un aggiornamento di stato su facebook o la lettura dell’ultima clamorosa notizia accaduta nel mondo, si finisce con il trascurare il partner, preferendogli il tablet o lo smartphone. Una pessima abitudine che finisce per danneggiare anche l’intimità oltre che la serenità della relazione, con i dispositivi elettronici che alle volte finiscono addirittura sotto le lenzuola.

A questo proposito, lo statistico David Spiegelhalter dell’Università di Cambridge ha condotto uno studio sulle abitudini di uomini e donne inglesi per verificare quanto i dispositivi elettronici incidessero sui rapporti intimi della coppia. Il ricercatore ha accertato che dal 2000 al 2015 i rapporti erano diminuiti da 4 al mese a 3 al mese. Un calo dovuto a internet e allo stare continuamente connessi, che secondo il professore toglierebbe spazio all’intimità di coppia.

Una analisi condivisa anche dalla psicologa milanese Serenella Ricci, che ha spiegato:

“L’iperconnessione può assumere i contorni di una vera compulsione. Non riusciamo a farne a meno, spesso non ci accorgiamo neppure del tempo che trascorriamo on line. È proprio questo a rendere il problema non solo personale, ma anche sociale ed emotivo. E il primo territorio in cui emergono i disturbi è spesso all’interno della coppia”.

Gli eccessi da connessione al web scatenano o aumentano ansia, stress, irritabilità, insonnia e calo della libido. Problemi che si riversano inevitabilmente sul rapporto di coppia, rischiando di comprometterlo seriamente.

Di seguito vi proponiamo alcuni suggerimenti per disintossicarsi dall’uso eccessivo del web.

Clicca per proseguire