Notizie del giorno: il giallo del Papa, commozione per Maria Grazia Capulli

raiAncora nuove precisazioni sul Canone Rai. Dopo le notizie circolate negli ultimi giorni, il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli, ha chiarito che il possesso di tablet o smartphone non comporterà l’obbligo del pagamento del canone. E sono in molti a tirare un sospiro di sollievo. “Rimane l’impianto della normativa in vigore – ha spiegato Giaocmelli -. E’ il possesso di un televisore il requisito per il pagamento del canone, non degli altri device. Nella norma abbiamo solo aggiunto una presunzione del possesso del televisore che è il contratto di fornitura elettrica“. Inoltre dichiarare in modo falso di non possedere un televisore per non pagare il canone Rai “sarà reato, ma non perché modifichiamo qualcosa – ha aggiunto il sottosegretario -. Il decreto del 2000 già dice che la certificazione di un dato falso è reato. Nella legge di stabilità esplicitiamo che vale quella regola”.