Home Attualità Studente precipitato da hotel a Milano: ipotesi incidente

Studente precipitato da hotel a Milano: ipotesi incidente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46
CONDIVIDI

Le ultime notizie sul tragico volo dal sesto piano di un hotel di Milano per uno studente in gita. Da CheDonna.it per la sezione attualità.

Ambulanza (MARIO LAPORTA/AFP/Getty Images)
Ambulanza (MARIO LAPORTA/AFP/Getty Images)

La morte di Elia Barbetti, lo studente di 17 anni precipitato ieri mattina all’alba dal balcone di un hotel di Milano, mentre era in gita con la classe per visitare l’Expo di Milano, sarebbe dovuta ad un incidente. Questa è l’ipotesi prevalente per gli inquirenti che indagano sul caso.

Elia sarebbe uscito sul balcone, forse per prendere una boccata d’aria, mentre i compagni di stanza stavano dormendo, ed è caduto per cause ancora in corso di accertamento. I compagni di stanza non si sono accorti di nulla, sono stati svegliati ieri mattina dalla polizia dopo che una guardia giurata aveva dato l’allarme quando alle 5 di mattina ha trovato il corpo del diciassettenne a terra, privo di vita, all’interno di un cortile sottostante l’hotel dove alloggiava la scolaresca.

I compagni di Elia hanno confessato agli inquirenti di aver fumato qualche spinello insieme al compagno poi morto tragicamente. La droga è stata trovata nella camera dove i ragazzi dormivano. Oltre ad aver fumato marijuana, pare che i ragazzi avessero bevuto. L’assunzione di stupefacenti può aver causato allo studente un malore che lo ha fatto poi precipitare dal balcone.

Domani sarà effettuata l’autopsia sul corpo di Elia Barbetti, per chiarire le cause del decesso. L’ipotesi prevalente degli inquirenti resta comunque quella della caduta accidentale a seguito di un malore.

Le indagini sul caso sono coordinate dal procuratore aggiunto di Milano Alberto Nobili e dal pm Piero Basilone. I pm, intanto, hanno aperto un fascicolo per i reati di morte come conseguenza di altro reato e spaccio di stupefacenti, al momento a carico di ignoti.

Il dramma di Elia Barbetti ha fatto subito pensare a Domenico Maurantonio, lo studente padovano di 19 anni precipitato dal quarto piano di una finestra di albergo lo scorso maggio, anche lui in gita con al scuola all’Expo.