Home Attualità Roma: incidente in metropolitana, passeggeri a piedi in galleria (video)

Roma: incidente in metropolitana, passeggeri a piedi in galleria (video)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12
CONDIVIDI

Incidente questa mattina sulla linea A della metropolitana di Roma. La notizia da CheDonna.it nella sezione attualità.

Stazione Anagnina della Metropolitana di Roma (Foto di Ripetto, Wikipedia. Pubblico Dominio)
Stazione Anagnina della Metropolitana di Roma (Foto di Ripetto, Wikipedia. Pubblico Dominio)

Sconcerto e apprensione questa mattina nella Metro A di Roma. Un incidente, per fortuna senza conseguenze, si è verificato nel tratto compreso tra le stazioni di Anagnina e Arco di Travertino. Un treno che era appena uscito dal deposito per entrare in servizio, senza passeggeri a bordo, è deragliato e ha urtato un muretto. Sul treno c’erano solo il macchinista e un operaio che sarebbero rimasti illesi.

A causa dell’incidente la metropolitana A è stata chiusa in quel tratto in entrambe le direzioni di marcia. I passeggeri che erano a bordo di due convogli in corsa sono rimasti bloccati in galleria e sono stati fatti scendere per uscire a piedi. Hanno percorso a piedi il marciapiede che costeggia i binari per circa 200 metri, camminando al buio. Un passeggero ha ripreso la scena con un telefonino, mostrando il disagio, ma anche il pericolo dovuto al buio e al marciapiede troppo stretto. “Attenti, il marciapiede è stretto, forse non dovevano farci scendere”, ha detto l’uomo che riprendeva la scena con il cellulare, avvisando gli altri passeggeri. Il video è stato pubblicato dall’Ansa sul suo sito web a questa pagina.

La Metro A è stata poi riaperta. Un comunicato diffuso dall’Atac ha spiegato: “Dopo le verifiche la linea è stata riattivata e la circolazione della metro A, parzialmente interrotta a causa di un inconveniente tecnico a un treno in manovra. Atac ha già attivato due commissioni di indagine per accertare le circostanze dell’accaduto”.

Durissimo il commento sull’accaduto da parte dell’assessore dimissionario alla Mobilità di Roma, Stefano Esposito: “Avevo già detto che ci voleva fortuna e una preghiera ogni mattina, stamattina sinceramente mi viene da piangere. La situazione della metro è molto delicata, è necessario avere un commissario straordinario dotato di risorse e deroghe specialissime per i trasporti a Roma. Bisogna decapitare i vertici di Atac, un’azienda che deve essere rivoltata come un calzino”.

Intanto l’associazione di consumatori Codacons promette battaglia: “La misura è oramai colma e crediamo non sia più possibile rimandare una indagine approfondita da parte della magistratura su cosa si nasconda alla base dei continui disservizi della metropolitana romana. Presenteremo oggi stesso un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, stavolta non per interruzione di servizio, ma per un reato ancora più grave: quello di truffa aggravata. Vogliamo capire se la vendita di biglietti e abbonamenti Atac a fronte di un servizio che, come dimostrano i tanti disagi degli ultimi mesi, viene fornito non sempre in modo puntuale e costante, con un livello qualitativo oggettivamente scadente e con carenze strutturali che appaiono evidenti, possa configurare fattispecie penalmente rilevanti a danno della collettività”.

Il Codacons ha anche pubblicato un video sul caos e la rabbia della gente bloccata alla stazione Anagnina. Eccolo