LIBRI: ‘Il professore sul ring’

0
1

image004Oggi, CheDonna, per la categoria Libri, vi propone una novità.

Perché siamo tutti affascinati dalla violenza? Cosa ci attrae in due corpi che si azzuffano e si prendono a pugni? Jonathan Gottschall ha voluto provarlo sulla sua pelle. Così si è allenato per mesi per poi salire su un ring e affrontare un vero combattimento.

Una prosa effervescente, efficace e ironica. Un’erudizione che spazia dalla letteratura al fumetto, passando per la biologia evoluzionistica. E – soprattutto – quello che amiamo: un’infinità di storie vere che ci tengono attaccati alla pagina de Il professore sul ring.

Perché gli uomini (maschi) combattono? Per scoprirlo, Gottschall si immerge (letteralmente) in un viaggio nella scienza, nella storia e nella letteratura della violenza. Duelli all’alba, sport pericolosi, arti marziali, puglilato: gli esempi non mancano. La sorpresa è che più una società mette in mostra la propria violenza in contesti adibiti a questo scopo, meno la violenza tracimerà davvero nelle strade. Una strategia decisamente vincente, che ha Consentito alla nostra specie di prosperare, stabilire le sue inevitabili gerarchie e minimizzare i rischi che una vera violenza comporterebbe. Ma una cosa è scrivere della violenza, altra è provarla sulla propria pelle. Ed è questo che – sorprendentemente, per un prof di letteratura – ha fatto Gottschall: si è davvero iscritto a un club di «arti marziali miste» ed è finito a fare un combattimento «nella gabbia», di quelli tipicamente americani, con poche regole, se non quella, universale, di tirare giù l’avversario. Solo dopo essersi preso la sua dose di vere botte, quindi, Gottschall si è messo a scrivere il suo libro, con ben altra consapevolezza del tema…

Jonathan Gottschall insegna inglese presso il Washington and Jefferson College, in Pennsylvania. I suoi lavori sono stati commentati su «The New York Times Magazine», «The New York Times», «Scientific American Mind», «New Scientist», «Nature», «Science», «BBC» e «NPR». È autore, fra l’altro, di The Literary Animal. Evolution and the Nature of Narrative (con David Sloan Wilson, E.O. Wilson e Frederick C. Crews, 2005), Evolution, Literature, and Film (con Brian Boyd e Joseph Carroll, 2010), The Rape of Troy. Evolution, Violence, and the World of Homer (2008) e Literature, Science, and a New Humanities (2008). Per Bollati Boringhieri ha pubblicato L’istinto di narrare. Come le storie ci hanno reso umani (2014).