Home Senza categoria

Genitori iperprotettivi possono causare gravi danni psicologici ai figli

CONDIVIDI

Le ultime notizie dalla scienza sul rapporto gentiori-figli. Ve le spiega CheDonna.it nella sezione mamma.

Madre iperprotettiva (Thinkstock)
Madre iperprotettiva (Thinkstock)

Essere esageratamente protettivi con i propri figli è sbagliato. Ormai è una conoscenza acquisita da tempo. Ora, però, la scienza oltre a confermare questo dato avverte che i genitori iperprotettivi possono causare gravi danni psicologici ai loro figli, danni che possono essere permanenti.

A rivelarlo è un recente studio della University College of London. Secondo i ricercatori, infatti, gli individui che da bambini hanno avuto genitori troppo protettivi o addirittura opprimenti da adulti avranno una minore indipendenza nel prendere le decisioni, poiché a causa dell’eccessiva dipendenza dai gentiori avranno sviluppato una minore autonomia.

I problemi si creano quando i genitori prendono sempre decisioni al posto dei loro figli, anche quando ciò non è necessario, come nelle piccole cose che i bambini possono gestire da sé, oppure quando invadono continuamente la loro privacy. I bambini hanno bisogno anche loro di un certo grado di autonimia e indipendenza, opportunamente calibrate, non possono essere sempre i genitori a fare e decidere tutto per loro, anche quando si tratta di scelte che spettano solo ai figli. Perché in questo modo, ed è cosa risaputa, i bambini crescerebbero come dei perenni insicuri. Ovviamente ciò non vuol dire che i genitori non debbano essere presenti nelle vite dei figli, ma devono lasciare loro una certa autonomia.

Quello che hanno sottolineato i ricercatori londinesi è che “un controllo costante, psicologico, sui bambini può limitare la loro indipendenza e può, infine, farli sentire meno capaci di regolare il proprio comportamento in base alle situazioni”. Quest’ultimo aspetto invece è fondamentale per la crescita del bambino.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Positive Psychology, ha coinvolto più di 5000 persone, che sono state prese in esame fin dalla nascita, risalente addirittura al 1946. Si tratta quindi di uno studio che ha riguardato un campione vasto di soggetti su un periodo di tempo molto lungo.

Alla fine, i ricercatori hanno potuto stabilire che gli adulti più infelici erano proprio quelli che avevano avuto genitori iperprotettivi, che non avevano concesso loro la necessaria autonomia per crescere e diventare indipendenti.

I gentiori sono pertanto avvisati.