Home Attualità

Immagini terrificanti e inspiegabili scattate con le trappole fotografiche

CONDIVIDI

Vi sarà sicuramente capitato di guardare un meraviglioso documentario sulla vita degli animali nel loro habitat naturale e di certo vi sarà balenato in mente che i fotografi avranno dovuto passare ore e ore di appostamento per beccare una volpe che usciva alle tre del mattino dalla tana. Niente di tutto ciò accade. Questi meravigliosi contributi fotografici e video sono immortalati dalle “trappole fotografiche“.

evidenza

Queste fotocamere sono dispositivi dotati di sensori ad infrarossi che piazzati in un luogo specifico, scattano o riprendono tutto ciò che compie movimenti inusuali. Alcune trappole fotografiche hanno un sistema di alimentazione a batteria che può durare anche sei mesi.

In alcuni casi queste fotocamere, piazzate magari in un bosco per filmare e fotografare la vita di animali come cervi e altre specie selvatiche hanno ripreso creature che di naturale non avevano nulla. Delle vere presenze terrificanti nel buio della notte.

Ecco per voi cinque delle fotografie inspiegabili che dopo aver guardato, non vi faranno più osservare  un bosco con l’innocenza di un bambino.