Home Attualità

Siria: la Russia bombarda i ribelli

CONDIVIDI

La Russia ha iniziato a bombardare la Siria. La notizia da CheDonna.it per la sezione attualità.

Bombardamenti della Russia in Siria (MAHMOUD TAHA/AFP/Getty Images)
Bombardamenti della Russia in Siria (MAHMOUD TAHA/AFP/Getty Images)

Dopo la Francia, anche la Russia ha avviato i primi raid aerei in Siria, ma mentre i francesi hanno bombradato i miliziani dell’Isis, i russi avrebbero colpito i ribelli anti-governativi che si oppongono al regime del presidente Assad e avrebbero ucciso anche dei civili, secondo le accuse.

I raid dei caccia russi sono iniziati nei pressi della città siriana di Homs. Il presidente russo Vladimir Putin ha spiegato così l’intervento della Russia:

“L’unico modo giusto di lottare contro il terrorismo internazionale è agire in anticipo, combattere e distruggere miliziani e terroristi sui territori già occupati da loro e non aspettare che arrivino a casa nostra”.

Putin ha detto anche di asspettarsi che il presidente Assad apra al colloquio con l’opposizione siriana. Dl canto suo, il Ministero della Difesa di Mosca ha confermato i raid aerei dichiarando che sono state colpite postazioni dell’Isis. Una dichiarazione che tuttavia è stata smentita dalle autorità degli Stati Uniti, che hanno riferito che la zona di Homs non è sotto il controllo dell’Isis, quindi i russi avrebbero colpito gli oppositori del regime. Gli stessi Usa hanno detto di essere stati avvertiti dai russi dei raid aerei un’ora prima dell’inizio degli attacchi.

Accuse sono arrivate anche dall’opposizione siriana:

“La Russia non sta combattendo l’Isis in Siria, ma prende di mira i civili nelle comunità che hanno respinto lo Stato Islamico”, ha affermato il presidente della Coalizione Nazionale Siriana, Khaled Khoja.

Secondo l’opposizione, i russi con il pretesto dell’azione militare contro lo Stati islamico, starbbero dando una mano al regime di Assad bombardando oppositori e civili.

Ieri sono stati una ventina i raid della Russia in Siria.Gli Stati Uniti hanno chiesto ai russi di fermare i bombardamenti. Nel frattempo, il Segretario di Stato Usa Kerry cerca una mediazione con il ministro degli esteri russo Lavrov, affinché si eviti il caos in Siria.

Qui il video dei bombardamenti dei caccia russi sulla Siria, da canale YouTube di Russia Today