Home Attualità

Dall’epoca Vittoriana ecco le fotografie con “decapitazione”!

CONDIVIDI

foto decapitate

Guardando questa immagine avrete sicuramente esclamato: “Mamma mia che orrore!”.

Sarebbe più che lecito pensarlo se non fosse che in verità questa, ma come tante altre fotografie che in seguito vedremo, sono in verità immagini “taroccate”. Esatto, anche in epoca Vittoriana, nonostante i fotografi fossero sforniti di mezzi tecnologici all’avanguardia quali computer e Photoshop, con grande maestria e soprattutto pazienza, ecco che questi “luminari” della fotografia erano in grado di creare “illusioni” davvero ben fatte.

Una di queste appunto fu la cosiddetta “decapitazione“, ovvero la scelta di farsi ritrarre, in maniera un po’ macabra ma senz’altro originale e in un qualche modo ironica, con la propria testa in grembo o fluttuante accanto al corpo privo della più importante appendice. Una moda che spopolò all’epoca (metà/fine ‘800) soprattutto tra coloro che potevano, ovviamente, permettersi il costo ben più sostenuto di un lavoro di questo tipo rispetto a quello di una normale fotografia.

Tutto ciò grazie ad un duro lavoro del tecnico in camera oscura ed a un separare e sovrapporre negativi su negativi.

Se siete curiosi di vedere altre opere di questo genere continuate a sfogliare le pagine in basso. Davvero eccezionali!