Home Attualità

Cina: in regalo un iPhone 6S a chi dona “una parte di sé”

CONDIVIDI

In Cina, nonostante il numero più che consistente di abitanti, c’è qualcosa che, in alcune particolare banche, decisamente scarseggia.

Per incentivare le donazioni si è perciò deciso di fare un regalo più che sostanzioso: l’ultimissimo iPhone 6S.

Ecco di cosa sono a caccia queste banche.

iphone

Stranamente le donazioni sono aumentate esponenzialmente

Direste mai che, come dicevamo in apertura, nonostante il numero degli abitanti della Cina, in tutto il paese ci possa essere una gravissima carenza di donatori di seme?

Ebbene è così. Le banche del seme sono infatti alla disperata ricerca di donatori tanto che l’inseminazione artificiale, nel paese, è diventata davvero molto difficoltosa. Da qui l’idea di questi istituti: regalare ad ogni donatore (che lo diventi in maniera “fissa” chiaramente) l’ultimo modello di iPhone, il 6S.

Il valore commerciale di questo apparecchio è noto a tutti, ma come se ciò non bastasse dovete considerare che diventare un donatore di seme può far guadagnare fino a 940 dollari. Ci si chiede quindi perché ci sia così tanta carenza di donatori in effetti.

Ad ogni modo l’iniziativa sembra aver riscosso molto successo tanto che le banche di raccolta si sono viste prese letteralmente d’assalto.

Chissà che la nuova generazione di bambini che nasceranno in seguito all’inseminazione artificiale non potranno esser chiamati, a ragione, “i figli dell’iPhone“?

Davvero un’idea molto curiosa, non c’è che dire.