Home Salute e Benessere

Ragazza beve tè verde tutti i giorni e si ammala

CONDIVIDI

Una brutta disavventura è successa ad una ragazza inglese per colpa del tè verde. I dettagli da CheDonna.it per la sezione salute.

Tazza di tè (Thinkstock)
Tazza di tè (Thinkstock)

Da tempo vengono descritte le virtù del tè verde. Una bevanda dalle proprietà antiossidanti e diuretiche, che protegge da infarto e ictus, aiuta a dimagrire e anche a prevenire il diabete. Per questi motivi sempre più star lo bevono, una moda che ha conagiato tantissime altre persone.

Nel Regno Unito, tuttavia, una ragazza si è ammalata gravemente, contraendo l’epatite per bere tè verde.

Il caso è stato riportato dai media britannici. La ragazza, 16 anni e di origini yemenite, ha bevuto 3 tazze di tè verde al giorno, tutti i giorni, per tre mesi, nel tentativo di dimagrire, ed è rimasta intossicata. La giovane è stata colta da un attacco acuto di epatite, per il quale è stato necessario il ricovero in ospedale, presso il Birmingham University Hospital.

Inizialmente, il suo medico curante aveva pensato ad una infezione alle vie urinarie e le aveva somministrato una cura a base di antibiotici. Quando però la pelle della sedicenne è diventata di colore giallo è stato evidente che il problema era al fegato, da qui il ricovero in ospedale. I medici hanno spiegato alla ragazza che l’epatite poteva dipendere da un virus oppure dall’abuso di sostanze come l’alcol. Quando la giovane ha spiegato di non aver preso né droghe né alcol e di non essere nemmeno stata all’estero, dove avrebbe potuto contrarre uno di quei virus che colpiscono i viaggiatori, i medici hanno individuato prorpio nel tè verde la causa del problema. Infatti, appena la sedicenne ha smesso di bere il tè, i problemi al fegato sono cessati.

Il caso è stato riportato da “Bmj Case Reports”. Va detto che la ragazza aveva acquistato il tè verde su internet con lo scopo di dimagrire. Per questo motivo ne beveva molto. Il tè proveniva dalla Cina e molti ingredienti sulla confezione erano scritti solo in cinese. Potrebbe essersi trattato quindi di un prodotto poco sicuro, come capita spesso in questo tipo di acquisti online. Il tè che ha provocato l’attacco acuto di epatite nella giovane è risultato contaminato. Una contaminazione che, hanno spiegato i medici, potrebbe essere dipesa dall’aggiunta di sostanze chimiche alle foglie oppure anche dall’utilizzo di antiparassitari direttamente sulle piante di tè.

In ogni caso, hanno rassicurato i medici, le infezioni causate da un consumo eccessivo di tè alle erbe sono molto rare.

Possiamo dunque stare tranquilli sul consumo di tè verde e di altri infusi o tisane. L’importante, e questo non bisogna dimenticarselo mai, è acqistare questi prodotti presso erboristerie o rivenditori di fiducia. Evitiamo dunque i siti su internet, a meno che non siano negozi online seri e riconosciuti. Le etichette sulla confezione, poi, devono essere sempre chiare e leggibili.