Home Attualità

Claudia Gerini critica pesantemente il servizio taxi di Roma

CONDIVIDI

Dura polemica dall’attrice Claudia Gerini sul servizio di taxi a Roma. I dettagli da CheDonna.it per la sezione attualità.

Claudia Gerini
Claudia Gerini

Bufera su Claudia Gerini per le critiche ai taxi di Roma. L’attrice si è lamentata su Twitter per la mancanza di taxi alla Stazione Termini. Uno sfogo in piena regola, che però le ha scatenato contro gli attacchi di altri utenti. La polemica è stata tale che l’attrice alla fine fine ha cancellato il suo account su Twitter. Leggiamo il suo tweet incriminato, come riportato dall’agenzia Ansa:

“Oggi in arrivo alla stazione Termini di Roma non ci sono taxi! Un’ora di attesa e niente! Che schifo i taxi a Roma! Se chiami non hanno mai auto!”

Dopo queste dure parole, Claudia Gerini si è scusata con i tassisti romani:

“Mi scuso con tutti i tassisti di Roma che si sono offesi per il mio sfogo troppo impulsivo e collerico, ma lamentavo un disservizio grave”, ha spiegato.

Il caso scoppiato e le polemiche che ne sono seguite hanno tuttaviaspinto l’attrice a cancellare il suo account:

“Ho capito di non essere capace ad usare Twitter #salutibaci a tutte le persone che mi stimano e mi vogliono bene. È’ stata cmq una bella esperienza”, ha scritto l’attrice prima di cancellare la sua presenza su Twitter.

In ogni caso, il trasporto pubblico a Roma continua ad essere un problema. L’Ansa ha segnalato il caos scoppiato ieri sera all’aeroporto di Fiumicino, con persone in attesa di un taxi con file anche di un’ora.

Dopo le 23:30, infatti, non ci sono più treni che collegano l’aeroporto con il centro di Roma, Capitale d’Italia e città turistica tra le più importanti del mondo. I passeggeri sono così costretti a prendere il taxi, e ieri sera, a causa di numerosi ritardi dei voli in arrivo nello scalo, in molti si sono trovati a fare la fila davanti al Terminal 1, in attesa di un taxi che li portasse a Roma. Passeggeri di ritorno nella Capitale e turisti hanno dovuto attendere a lungo prima di poter salire sull’auto che li portasse a destinazione.

“Abbiamo aspettato più di mezzora. C’era un caos incredibile, giravano tanti autisti privati e non, mentre alcuni taxi non rispettavano neanche la fila”, hanno raccontato alcune persone all’Ansa.

Ancora una volta la Capitale d’Italia non dà una bella immagine di sé. E questi disservizi si verificano a pochissimi mesi dal Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco.

Sul caos di ieri sera a Fiumicino un tassista si è difeso: “Troppi passeggeri tutti insieme e questo perché il maltempo ha creato disagi allo scalo con ritardi nei voli e aerei dirottati in altri aeroporti, assorbire tutta quella gente non era facile”.

Non sarà stata colpa dei tassisti, ma che all’aeroporto di una delle città più importanti del mondo l’ultimo treno per raggiungere il centro parta alle 23:30 questo, sì, è uno scandalo.