Home Gossip

Keanu Reeves: attore bello, generoso e sensibile

CONDIVIDI

L’attore americano Keanu Reeves non è solo bellissimo è bravissimo, è anche un cuore grande e generoso. Tutti i particolari che CheDonna.it per la rubrica di gossip.

Keanu Reeves (Marc Piasecki/Getty Images)
Keanu Reeves (Marc Piasecki/Getty Images)

Keanu Reeves, l’idolo di tantissime donne, soprattutto di quelle cresciute con i suoi film, dal grande successo di Point Break del 1991, che lo fece conoscere al mondo, passando per Dracula di Bram Stoker, Piccolo Buddha, Speed, Il profumo del mosto selvatico, Matrix, fino all’ultimo John Wikck, è un attore di fama mondiale, di grande bellezza e bravura. Con quello sguardo e quel fascino esotico che gli derivano dalle ascendenze cinesi e hawaiane, Revees è un attore di talento che ha interpretato moltissimi film, dal dramma alla commedia (all’inizio della carriera), soprattutto film di azione e avventura, ideali per il suo fisco prestante e atletico. Anche nell’ultimo film John Wick, in cui interpreta uno spietato killer, nonostante i 50 anni di età e qualche inevitabile ritocchino fa la sua gran bella figura.

L’affascinante attore figlio del geologo americano Samuel Nowlin Reeves Jr. e di una ballerina inglese, Patricia Taylor, ha una incredibile varietà di origini da parte della famiglia del padre: inglesi, native hawaiiane, cinesi, irlandesi, portoghesi, olandesi, francesi e perfino italiane. Ecco spiegati il suo fascino e la sua bellezza.

Nonostante il grande successo nel cinema e la ricchezza accumulata con i suoi film Keanu Reeves, stando ad indiscrezioni, avrebbe mantenuto uno stile di vita semplice e umile nella quotidianità. Così semplice che in alcune foto che lo ritraggono in momenti privati sembrerebbe quasi un barbone, trasandato e per nulla in tiro, come invece appare agli eventi mondani e ai festival di cinema. Questo look però sarebbe una scelta consapevole, dettato dal solo desiderio di understatement. Al di là degli obblighi dell’alta società Reeves preferirebbe il basso profilo.

VIDEO NEWSLETTER

Uno stile e un comportamento che farebbero di Keanu Reeves una persona “normale” fuori dai set cinematografici e dalle passerelle.

L’attore è molto geloso della sua vita privata, di cui non ama raccontare molto. Si sa però che ha avuto una vita familiare molto travagliata. Era ancora molto piccolo quando i suoi genitori si separarono e il padre si allontanò definitivamente dalla famiglia quando Keanu aveva appena 13 anni. L’attore ha una sorella e due sorellastre, la prima Kim, due anni più giovane di lui, si è trasferita a Capri ed è invalida, la prima delle sorellastre, Karina, è nata dal secondo matrimonio della madre, mentre Emma Rose è nata dal secondo matrimonio del padre. Keanu mantiene rapporti solo con la sorella Kim e la sorellastra Karina alle quali è molto affezionato e si prende cura della sorella invalida.

La vita di Keanu Reeves è stata molto dura non solo per le vicende della sua famiglia, ma anche per le tragedie che hanno colpito le persone a lui care. Non si può non ricordare la morte precoce, nel 1993 a causa di un’overdose di droga, dell’amico e collega River Phoenix con cui recitò insieme nel film Belli e dannati. Un evento traumatico, che scosse profondamente Reeves, mentre la stampa scandalistica parlava di una relazione omosessuale tra i due. La presunta omosessualità o bisessualità di Reeves è sempre stata molto chiacchierata sui giornali.

La tragedia peggiore, però, è stata la perdita della sua bambina, Ava Archer Syme-Reeves, nata nel 1999 dalla relazione con la fidanzata dell’epoca, Jennifer Syme. La bimba morì pochi giorni dopo la nascita a causa di una malformazione cardiaca congenita. Un evento che deve aver segnato profondamente l’attore e a cui due anni dopo ha fatto seguito un’altra disgrazia: la morte della fidanzata in un incidente stradale. Jennifer Syme il 2 aprile del 2001 si schiantò contro un albero con la sua automobile e morì sul colpo. La donna stava rientrando a casa da una festa a casa della discussa rockstar Marilyn Manson e in corpo aveva una gran quantità di farmaci antidepressivi. Una tragedia nella tragedia per Reeves.

Nonostante le durezze della vita, l’attore avrebbe mantenuto un animo semplice, generoso e gentile. Rumors raccontano dei suoi aiuti economici a membri delle troupe dei suoi film in difficoltà, dei soldi regalati ai tanti senzatetto di Los Angeles senza per questo strombazzare ai quattro venti i suoi gesti di beneficenza, come dovrebbe essere. Alcuni raccontano della sua disponibilità verso la gente comune che incontra in strada, con cui si ferma amabilmente offrendo anche il caffè.

Insomma Keanu Reeves bello e dal cuore grande e generoso, a prescindere da quanto ci sia di vero in queste indiscrezioni che circolano su di lui, ci piace pensarlo così.