Home Attualità

Australia: allarme squali, in aumento gli attacchi all’uomo

CONDIVIDI

In Australia è scoppiata l’emergenza squali.

Squalo bianco (Thinkstock)
Squalo bianco (Thinkstock)

Allarme squali sulle spiagge dell’Australia. Si moltiplicano gli attacchi all’uomo. I particolari da CheDonna.it.

Allarme squali in Australia

Sulle spiagge dell’Australia è scattata l’emergenza squali. Sono infatti sempre di più gli attacchi da parte di questi predatori nei confronti delle persone. Un fenomeno insolito, perché di solito gli squali non hanno interesse ad attaccare l’uomo, non è la loro preda. Di solito le vittime degli attacchi sono i surfisti, che per via delle loro tavole gli squali scambiano per altre prede o aggrediscono perché infastiditi dalle loro intrusioni. Ultimamente, però, gli attacchi sono stati in numero superiore alla norma

L’ultimo assalto di uno squalo è avvenuto oggi, proprio ai danni di un surfista, un uomo di 65 anni, di nome David Quinlivan. L’uomo è stato azzannato ad una gamba, all’altezza della spiaggia di Hallidays Point, vicino a Gosford, città del Nuovo Galles del Sud, a circa 80 km da Sydney. Fortunatamente il surfista è riuscito a risalire sulla tavola e a tornare a riva. Non si conoscono le sue condizioni.

Il governatore del Nuovo Galles del Sud, Mike Baird, ha parlato di “attacchi senza precedenti” da parte degli squali che “richiedono interventi appropriati”.

Questa estate gli squali hanno fatto parlare di sé, per altri motivi. Negli Stati Uniti e in Italia sono stati i protagonisti di salvataggi eccezionali da parte di persone che ci tengono al rispetto dell’ambiente e degli animali. Prima a Cape Cod, poi in Sardegna, i bagnanti hanno salvato la vita a squali in difficoltà.