Home Cultura

LIBRI: ‘Il mondo è pieno di gente strana’

CONDIVIDI

Oggi, CheDonna, per la categoria Libri, vi propone una novità: nasce una nuova collana IL MONDO È PIENO DI GENTE STRANA, un affresco di vite straordinarie diretta da Paolo Nori.

Scrittori italiani contemporanei come Carlo Lucarelli, Ugo Cornia, Fausto Malcovati, Andrea Bajani e Paolo Nori raccontano, come vogliono loro, la vita di un personaggio che loro considerano autorevole, ammirano o dal quale sono, per qualsiasi ragione, attirati.

Il 17 settembre sono in libreria i primi due libri della collana:

e86a3a41-1eb9-4dad-a28d-4bd0e9274eb0

Fausto Malcovati

IL MEDICO, LA MOGLIE, L’AMANTE

Come Anton Čechov cornificava la moglie-medicina con l’amante-letteratura

Čechov ha introdotto nei suoi racconti milioni di persone di tutte le classi, ceti, età da vero democratico, lo capite? Da vero democratico! Nessuno, neanche Tolstoj, ha detto con tanta chiarezza: noi tutti, prima di ogni altra cosa, siamo uomini, capite? Uomini, uomini, uomini. Solo in un secondo tempo siamo vescovi, bottegai, possidenti, operai. Gli uomini sono buoni o cattivi non in quanto vescovi o operai, ma in quanto uomini. 

Vasilij Grossman

Il mondo è pieno di gente strana e Čechov è strano a modo suo. Uno scrittore che si sveglia la notte per correre al capezzale di un contadino malato; un medico che vive la sua notte più buia nella platea di un teatro, quando il pubblico esplode in fischi, insulti e boati dopo la prima assoluta del Gabbiano.

Con passione, scrittura brillante e conoscenza profonda, Malcovati ci offre un viaggio appassionante nel suo tempo, la sua vita e il suo mondo.

b25b233b-bf05-4946-b802-a166626d5ce5Ugo Cornia

SONO SOCIEVOLE FINO ALL’ECCESSO

Vita di Montaigne

Dio sa che tutto è normale. Anche se è un normale molto diverso dal nostro normale, che per essere normale prevede un anormale che sia diverso. Invece tutto è normale e tutto in un certo senso si muove.

Questo libro è un’esperienza unica e diretta, dall’interno, delle avventure di un uomo del Cinquecento stravagante e geniale di nome Michel de Montaigne.

Ugo Cornia con la sua dolcezza narrativa, segue un filo vivacissimo di comicità sottile, restituendo un personaggio romanzesco e molto umano che ha segnato la storia del pensiero.