Home Attualità

Sullo scontrino qualcosa di veramente assurdo!

CONDIVIDI

Entrare in un bar ed ordinare, insieme magari a un caffè o ad una bibita, anche un bicchiere d’acqua. Sicuramente è capitato a tutti.

Sicuramente molto più raro, se non unico, è probabilmente il caso del cliente di questo bar il quale, invece di ordinare per sé il bicchiere d’acqua, l’ha richiesto per il suo cane evidentemente molto accaldato a causa dell’afa di questi giorni.

La particolarità non sta però tanto in che cosa ha ordinato il signore in questione, quanto nello scontrino che si è visto presentare dal barista e che ha causato fiumi di polemiche!

 Scontrino

 

Sullo scontrino 30 centesimi che nessuno si sarebbe aspettato

Anche a Treviso, come in quasi tutte le città del nostro bel Paese, in questi giorni si sta letteralmente boccheggiando per il gran caldo. E a soffrirne non siamo solamente noi, ma anche i nostri amici a quattro zampe che, con la lingua letteralmente di fuori, chiedono magari un sorso di acqua per potersi rifocillare.

E’ quello che ha pensato evidentemente un signore di Treviso, appunto, il quale è entrato in un bar e, dopo aver ordinato per sé stesso e per la compagna uno spritz e un’acqua e menta, ha chiesto anche un p0′ d’acqua di rubinetto per il suo cagnolino assetato.

Lo shock è arrivato per lui nel momento di dover pagare il conto. Sullo scontrino, infatti, si è visto addebitare ben 30 centesimi per quella ciotola d’acqua data alla bestiola.

Anche se con enormi remore ha pagato quanto dovuto, ma non ha resistito alla tentazione di fotografare lo scontrino e “postarlo” sulla sua pagina Facebook.

L’immagine ha in brevissimo tempo fatto il giro del web e ha scatenato, come facilmente immaginabile, un mare di polemiche nei confronti del fin troppo zelante barista.

Davvero una scelta poco saggia la sua che si sta fortemente ripercuotendo sulla sua immagine e di conseguenza sul numero di clienti.

Voi che ne pensate?