Home Salute e Benessere

Saltare i pasti fa ingrassare

CONDIVIDI

Attenzione all’errore più comune che molti commettono quando si mettono a dieta: saltare i pasti.

Pancia (Thinkstock)
Pancia (Thinkstock)

Avete l’abitudine si saltare i pasti? Si tratta di un errore alimentare che potete pagare caro. CheDonna.it vi spiega perché.

Saltare i pasti fa male e fa ingrassare

Saltare i pasti non solo fa male alla nostra salute, ma non ci fa nemmeno dimagrire. Anzi ci fa ingrassare! A spiegarlo, dati scientifici alla mano, è uno studio della Ohio State University, pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry.

Secondo la ricerca, segnalata dal Corriere della Sera, saltare i pasti provoca una serie di squilibri a livello del metabolismo, dovuti a fluttuazioni di insulina e zucchero, che fanno ingrassare in particolare a livello dell’addome, ovvero fanno aumentare la pancia. Proprio una delle zone più odiate, sia da donne che uomini.

I ricercatori sono giunti a questa conclusione a seguito di uno studio condotto sui topi che avrebbe dimostrato che somministrando alle cavie un unico pasto al giorno, con metà delle calorie abituali, facendole digiunare per la restante parte della giornata, provocava l’aumento della pancia una volta che tornavano ad un regime alimentare normale. I topi sono stati sottoposti alla dieta ipocalorica del pasto unico per tre giorni e il peso perso lo hanno recuperato subito, una volta terminata la dieta e tornati a regime calorico regolare. Non solo, il peso riacquistato si è accumulato tutto sull’addome. Una chiara dimostrazione di come le diete drastiche non facciano affatto bene.

Lo studio ha dimostrato che è preferibile distribuire i pasti nel corso della giornata. Piccoli pasti che soddisfino il fabbisogno energetico senza esagerare, ma senza lasciare il corpo a digiuno troppo a lungo. Saltare i pasti, infatti, “provoca grandi fluttuazioni di insulina e glucosio nell’organismo e potrebbe tradursi in un guadagno anziché una perdita di peso”, ha spiegato la professoressa Martha Belury, docente di nutrizione umana alla Ohio State University e autrice dello studio.

Squilibri nei livelli di glucosio ed insulina possono poi provocare il diabete. Siamo pertanto tutti avvisati!