Home Attualità

Parigi 1944,ecco come la resistenza francese puniva le donne collaborazioniste

CONDIVIDI

Robert Capa pseudonimo di Endre Erno Friedman, fu un fotografo ungherese che spese la sua vita come reporter di guerra e raccontò ben 5 conflitti bellici in scatti fotografici che hanno segnato la storia. I suoi reportage hanno testimoniato la guerra civile spagnola, quella sino-giapponese, la guerra arabo israeliana e la seconda guerra mondiale. Nell’ambito di quest’ultima ha immortalato scenari di guerra a Londra, in Italia, nord Africa e anche la liberazione di Parigi, dove molte donne francesi si ritrovarono, forse anche per necessità, a vivere una “collaborazione orizzontale” con i rappresentanti delle forze armate tedesche, durante l’occupazione da parte della Germania che ebbe inizio da maggio del 1940.

1 evidenza

Per occupazione orizzontale si intende l’intrattenere sessualmente i soldati tedeschi. Queste donne durante la liberazione avvenuta nel 1944 vennero identificate e punite pubblicamente dalla resistenza francese attraverso pratiche umilianti come l’essere private dei capelli, denudate e offese in mezzo alla strada. Alcune foto ritraggono gruppi di donne nude cosparse di catrame mentre nelle parti intime. Tutto questo è arrivato a noi attraverso dei reportage fotografici molto coraggiosi. Chedonna.it vi regala una piccola gallery di questa spiacevole pagina di storia tutta al femminile.