Home Cultura

MUSICA: Antonio Pignatiello allo Sponz Fest

CONDIVIDI

IMG_3373_b

La redazione di CheDonna, per la categoria Musica vi comunica una novità.

Martedì 25 agosto il cantautore irpino ANTONIO PIGNATIELLO sarà ospite dello Sponz Festival, una settimana di musica, incontri, camminate, racconti e baldoria che si svolgerà dal 24 al 30 agosto in Alta Irpinia.  La serata del 25 luglio “È fatto giorno. Il riscatto del Sud contadino nei versi di Stiso e dei poeti meridionalisti”, dedicata ai versi dei più grandi poeti irpini e meridionali del secondo Novecento, sarà impreziosita dall’intervento musicale di Pignatiello nello splendido scenario del Formicoso, dove presenterà dal vivo a alcuni brani tratti dal suo ultimo album “A SUD DI NESSUN NORD”. Per l’occasione sarà accompagnato da Gaetano “Nino” Tavarone – Banda della Posta (chitarre), Giovanni “bubù” Buldo – Banda della Posta (basso), Vito Ramundo (fisarmonica del west) e da Enza Pagliara (voce).

«È fatto giorno” al Formicoso… colline frantumate, aspri crinali, terra nera scoscesa battuta dai venti.  Le canzoni, scelte appositamente per l’occasione, accompagneranno le letture dei versi di Stiso e dei poeti meridionalisti: cultura contadina che si fa memoria. – racconta il cantautore – Storia, la nostra. La poesia diventa voce e strumento di emancipazione collettiva: incrocio di vite, di destini, di sogni. E, per usare le parole del Prof. Paolo Speranza, “sulle ali del vento i loro versi viaggiano nella memoria di un tempo antico e portano un messaggio di coraggio e speranza”».

L’album “A Sud di nessun Nord” (Controrecords – GoodFellas/Artist First), disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è stato registrato “on the road” grazie ad uno studio mobile durante un viaggio lungo la penisola. Il progetto omaggia l’omonima opera di Henry Charles Bukowski e contiene 12 brani, scritti dallo stesso Antonio Pignatiello, che hanno come filo conduttore il tema del viaggio e dell’incontro. A Sud di nessun Nord” è fatto di musica sotto forma di poesia, immagini, voci, storie e ricordi, in cui le canzoni abbracciano tutti senza appartenere a nessuno.

A Sud di nessun Nord”, prodotto in collaborazione con il musicista Giuliano Valori (amico fraterno a cui il disco è dedicato) e realizzato grazie all’assistenza di Simone Fiaccavento, è stato mixato da Taketo Gohara (produttore e ingegnere del suono di Vinicio Capossela) e vede la partecipazione di Marino Severini (Gang), Enza Pagliara, Giovanni Versari e di molti altri musicisti nazionali e internazionali.

Il disco contiene anche il brano “Lontano da qui”, primo singolo estratto attualmente in rotazione radiofonica.

Antonio Pignatiello ama definirsi “eclettico cantastorie notturno dei viaggiatori in cerca di fortuna”. Nasce in Irpinia nel 1981 per poi trasferirsi prima a Bologna e poi a Roma, dove tuttora vive e lavora. Laureato al D.A.M.S. di Roma collabora con giornali e tv nazionali e locali e cura la regia di vari videoclip e cortometraggi. Nel 2009 torna ad occuparsi di musica e poesia collaborando con il Maestro del free jazz Pasquale Innarella e con il pianista Giuliano Valori. Nell’agosto dello stesso anno si aggiudica il premio Miglior brano inedito al Solarolo Festival di Ravenna con il brano “Folle”.