Home Salute e Benessere

Pantelleria: la spa naturale del Lago di Venere

CONDIVIDI

Sulla bellissima e selvaggia isola di Pantelleria, nel cuore del Mediterraneo, si trova una vera e propria spa naturale e a cielo aperto.

Lago di Venere, Pantelleria (Thinkstock)
Lago di Venere, Pantelleria (Thinkstock)

Il nome di spa, dato alle cliniche di bellezza e ai centri benessere, è l’acronimo del latino salus per acquam, ovvero salute attraverso l’acqua, e si riferisce appunto alle cure con l’acqua, come quelle termali o alla talassoterapia. Queste cure vengono praticate in centri appositi, di solito al chiuso. Esiste invece una spa naturale, a cielo aperto e gratuita sull’isola di Pantelleria. CheDonna.it vi porta alla sua scoperta.

Lago di Venere a Pantelleria

Pantelleria è un’isola vulcanica, dove le rocce e la costa frastagliata sono state forgiate dalle colate laviche. Il paesaggio è spettacolare, con i suoi colori accesi e la natura selvaggia. Nella parte nord-orientale dell’isola troviamo un lago dalle acque color turchese e poco profonde che ha occupato la sede di un antico cratere vulcanico. Si tratta del Lago di Venere o Lago Specchio di Venere, uno dei luoghi più belli di Pantelleria

La spa naturale sta proprio in questo suggestivo lago vulcanico circondato dalla sabbia bianca e dalla macchia mediterranea. Nel lago troviamo infatti una sorgente termale a cui i bagnanti possono accedere liberamente. La sorgente si trova nella parte sud, dove le acque sono ricche di zolfo e hanno temperature comprese tra i 40° e i 50°, quindi molto calde, mentre sul fondale è presente un fango nero-verdastro ricco di preziose sostanze nutrienti. Un fango ottimale per la bellezza della pelle.

L’immersione in questa parte del lago permette di avere un trattamento estetico completamente naturale.

Ci si può prendere cura della propria pelle seguendo la procedura praticata da tutti i bagnanti: per prima cosa ci si immerge per alcuni minuti nella parte del lago dove sono presenti le sorgenti termali e l’acqua gorgoglia, poi si esce dall’acqua e si raccoglie dal fondale vicino alla riva il fango per spalmarselo addosso su tutto il corpo. Quindi si lascia il fango asciugare; di solito questa fase è accompagnata da una passeggiata intorno al lago sotto il sole, per permettere al fango di seccarsi. Solo dopo che il fango si sarà interamente seccato ci si potrà lavare, immergendosi nelle acque dello Specchio di Venere. A trattamento concluso avremo una pelle depurata e più liscia. E tutto da soli senza bisogno dell’estetista.

Nella parte del lago dove non sono presenti le acque sulfuree si fa il bagno e si prende il sole come in qualunque altro posto di mare.