Home Salute e Benessere

Alimenti che fanno male: le bibite gassate

CONDIVIDI

Che le bibite e bevande gassate e zuccherate non siano un toccasana per la nostra salute si sa ormai da tempo. Recentemente, però, l’allarme sugli effetti deleteri di questo alimento sono cresciuti.

Bibite
Bibite

Gonfiano la pancia e ci riempiono di zuccheri, spesso inutilmente, le bibite gassate sono finite sotto accusa. CheDonna.it ve ne spiega il motivo.

Bibite gassate

Un team internazionale di ricercatori in uno studio uscito di recente ha addirittura accusato le bibite gassate e zuccherate di aver fatto una strage nel mondo, con circa 184mila morti all’anno. Una cifra impressionante elaborata in una ricerca che ha preso in considerazione un periodo di trent’anni, dagli anni ’80 ad oggi, in cui il consumo di bevande gassate e zuccherate è aumentato in maniera esponenziale.

Bibite a base di cola, gazzose, aranciate frizzanti, ma anche le bevande energetiche a base di sali minerali consumate dagli sportivi e perfino i normali succhi di frutta sono finiti sul banco degli imputati per aver letteralmente compromesso la salute delle persone fino a provocarne la morte.

Il principale responsabile di questa strage è lo zucchero che queste bevande contengono in quantità eccessive e sotto molteplici forme. Del resto basta leggere le etichette. Nemmeno le bibite light e a zero glucosio si salvano, perché anche i sostitutivi dello zucchero non fanno bene all’organismo. Su tutti, il più incriminato è l’aspartame, dolcificante largamente usato in moltissimi prodotti industriali, ma di cui è stato rilevato il potenziale effetto cancerogeno.

Secondo alcuni studiosi, l’abuso di cola potrebbe portare perfino alla demineralizzazione delle ossa, rendendole più deboli e aumentando così il rischio di fratture. Un altro effetto negativo e deleterio è la resistenza all’assorbimento del ferro che queste bibite provocherebbero nel nostro organismo.

Secondo un altro studio, poi, le bevande zuccherate influirebbero sul ciclo mestruale, anticipando la data del primo ciclo delle ragazze.

Bere ogni tanto queste bibite non è ovviamente letale, l’importante è evitarne il consumo eccessivo e prolungato nel tempo.