Libri: dove si legge di più in Italia

Quali sono le Regioni di Italia dove si leggono più libri?

libro al mareLa lettura di libri, si sa, non è un’attività particolarmente amata dagli italiani. Siamo in fondo a tutte le classifiche europee. Ci sono alcune Regioni, però, dove si legge di più. CheDonna.it vi dice quali.

La Regione dove si legge di più

In Italia è il Friuli Venezia Giulia la Regione dove si leggono più libri. I suoi abitanti contribuiscono ad alzare una media nazionale non certo invidiabile. Nella Regione il 53,6% dei residenti compra almeno un libro all’anno, e oltre a comprarlo inizia a leggerlo e lo finisce. Il dato è pubblicato dal quotidiano La Repubblica che cita un’indagine dell’Istat. I friulani che leggono sono poco più di 600 mila persone su una popolazione di 1 milione di abitanti. Un dato non esaltante di per sé, ma eccezionale se confrontato con il resto d’Italia.

Il 38% degli abitanti del Friuli Venezia Giulia già dalla prima elementare ha una biblioteca personale in casa e non è nemmeno piccola. In media si tratta di 100 libri a persona, fino ad arrivare a 400 libri nella biblioteca personale di chi è un po’ più anziano, una dotazione che ha più di un friulano su 10.

Cifre comunque da record se paragonate alla avvilente media nazionale, dove gli italiani con una biblioteca personale si fermano al 7% della popolazione.

Friulano, del resto, è lo scrittore-montanaro Mauro Corona, che spiega che l’amore per i libri dei suoi corregionali “risale alla tradizione friulana dei racconti orali dei secoli passati”. Una tradizione che cambia nel tempo, aggiunge, e che ora si traduce in una cultura famigliare diffusa dove “l’educazione alla lettura comincia sin da bambini”.

Gli stessi librai della Regione confermano la cultura e l’attenzione per la lettura: “Questo non è un mercato dove si vendono migliaia di copie delle Barzellette di Totti o di Cinquanta sfumature di grigio “; qui i lettori entrano in libreria con le idee chiare e se non trovano il libro che cercano “hanno pure la pazienza di aspettare i tempi di consegna. Cercano saggistica, approfondimenti sul mondo e sul senso della vita e vanno molto meno a caccia di romanzi non impegnati”.

In Friuli si organizza a settembre un’importante fiera del libro: Pordenone Legge, che cresce ogni anno nei numeri e che l’anno scorso ha fatto registrare 130mila presenze. Iniziative e manifestazioni dedicate alla lettura si organizzano un po’ ovunque in Regione e sono molto partecipate.

Riguardo ai dati sulla lettura di libri nelle altre Regioni di Italia, invece, dobbiamo purtroppo segnalare i pessimi numeri delle Regioni del Sud, vero e proprio fanalino di coda. Nell’elenco delle Regioni italiane dove non si legge nemmeno un libro in un anno, al primo posto c’è la Sicilia, con il 71,8%, seguono la Puglia, al 70,8%, e la Basilicata al 69,6%.

Tra le Regioni virtuose, invece, dopo il Friuli Venezia Giulia con il 53,6%, quelle con la più alta percentuale di chi legge almeno un libro all’anno sono il Trentino Alto Adige, con il 53,3%, e poi la Liguria con il 50,4%.