Home Attualità

L’abbraccio più bello del mondo: tra una pilota e una bimba senza braccia – VIDEO

CONDIVIDI

Entrambe non hanno le braccia: Jessica Cox, 32 anni pilota americana, e Ruth Evelyn Pranke, bambina di tre anni. La loro storia ha commosso il mondo.

Jessica e Ruth si abbracciano (da Facebook)
Jessica e Ruth si abbracciano (da Facebook)

Un incontro straordinario, pieno di dolcezza e forza allo stesso tempo, che ha fatto il giro del mondo commuovendo milioni di persone. Uno di quegli episodi che ci mostrano e insegnano la grandezza della vita e di quanto molti problemi siano in realtà relativi e non insormontabili come crediamo. La storia da CheDonna.it.

Un abbraccio straordinario

Ruth Evelyn Pranke è una bimba di tre anni nata senza braccia a causa di una malformazione. Per farle accettare questa dura disabilità la mamma le ha fatto incontrare una persona speciale, Jessica Cox, 32 anni, prima pilota al mondo senza braccia. Giovane donna anche lei nata senza braccia, ma dalla tenacia straordinaria, che non le ha impedito di prendere la patente, imparare a dattilografare su una tastiera, diventare cintura nera di Taekwondo e soprattutto a prendere il brevetto da pilota per piccoli aerei da turismo. Tutto grazie alla eccezionale abilità con i piedi.

Jessica è stato un esempio e un modello da seguire per la mamma di Ruth, Karlyn Pranke. Quando la donna durante la gravidanza ha scoperto che la sua bambina sarebbe nata senza braccia ha iniziato a fare delle ricerche su internet e ha scoperto la straordinaria storia di Ruth, la sua forza e determinazione. così la donna ha preso la giovane pilota come punto di riferimento e quando sua figlia è nata e inevitabilmente faceva alla mamma domande difficili sulla mancanza delle braccia, la donna le ha mostrato Jessica e tutte le cose belle e i sogni che era riuscita a realizzare.

La storia di Jessica Cox è stata raccontata in un documentario, “Right Footed“. E’ la stessa giovane donna a raccontare come è riuscita a vincere le sue battaglie e realizzare i suoi sogni. Una tenacia e una forza che l’hanno anche fatta diventare speaker motivazionale.

Karlyn Pranke e sua figlia Ruth non sono volute mancare alla prima del documentario, affrontando un lungo viaggio dal Minnesota al Wisconsin. La bambina di tre anni voleva incontrare il suo idolo. E l’incontro è avvenuto in un momento di semplicità e grandissima tenerezza. Ruth e Jessica si sono abbracciate, un abbraccio speciale, l’una appoggiando con dolcezza la testa sulla spalla dell’altra. Immagini che hanno fatto subito il giro del web e commosso milioni di persone fino alle lacrime.

“Mi chiedono spesso come faccia ad abbracciare – ha detto Jessica Cox -. Questo scatto dimostra che non c’è bisogno di braccia per abbracciare qualcuno“. “Quando incontro un bambino o una bambina senza braccia – ha detto ancora la Cox -, sento che devo dare qualcosa indietro. Sento come se dovessi dirgli: ‘Andrà tutto bene'”.

Qui di seguito il video dell’incontro tra Jessica Cox e Ruth Prankle