Home Attualità

Jerry Collins, ha salvato la figlia prima di morire

CONDIVIDI

Jerry Collins, l’ex capitano degli All Blacks, la nazionale neozelandese di rugby è morto insieme alla moglie due mesi fa in un incidente stradale, nell’impatto ha fatto scudo alla sua piccola Ayla, una splendida bimba di 4 mesi. Oggi la bambina è stata dichiarata fuori pericolo e il gesto di un padre non è stato vano.

ayla-collins

Ma vediamo bene cosa successe lo scorso 5 giugno, giorno in cui Jerry e sua moglie Alana Madill hanno perso la vita nel tragico incidente.

L’ incidente mortale in cui Jerry Collins ha salvato la sua bambina

L’incidente è avvenuto nel sud della Francia, vicino Montpellier. Jerry e la sua famiglia  alle tre del mattino, stavano percorrendo l’autostrada A9 mentre erano di ritorno da una serata passata a casa di amici.

Jerry aveva bevuto qualche bicchiere di troppo e proprio per questo alla guida dell’auto c’era sua moglie Alana. Proprio un improvviso colpo di sonno della donna è stato l’origine del mortale incidente.

L’auto è finita contro il guard rail ed è stata travolta da un pullman che non è riuscito ad evitarli.

Il rugbysta si è reso conto che il pullman li avrebbe travolti e con il suo corpo ha protetto la piccola Ayla che ha riportato importati ferite ma che oggi è stata dichiarata fuori pericolo e si trova in Canada con i parenti della sua mamma.