Home Attualità

Eredità milionaria di un padre alle figlie, ad alcune condizioni

CONDIVIDI

Un ricchissimo agente mobiliare di New York è morto lasciando un’eredità milionaria alle due giovani figlie, ma ad alcune condizioni ben precise.

Dollari (KAREN BLEIER/AFP/Getty Images)
Dollari (KAREN BLEIER/AFP/Getty Images)

Maurice Laboz era un agente immobiliare newyorkese molto ricco, è morto all’età di 77 anni lasciando due figlie, una di 17 e l’altra di 20 anni. A loro andrà una eredità di svariati milioni di dollari, ma solo se rispetteranno alcune condizioni ben precise. I particolari della storia da CheDonna.it.

Eredità milionaria ad alcune condizioni

Marlena, 20 anni, e Victoria, 17 anni, sono le figlie di Maurice Laboz ricchissimo agente immobiliare di New York morto all’età di 77 anni che ha lasciato loro in eredità la cifra ragguardevole di 37 milioni di dollari.

Prima di ricevere i soldi, però, le ragazze dovranno rispettare alcune precise condizioni stabilite dal genitore. In primo luogo dovranno frequentare una buona università, poi dovranno trovare un lavoro serio, infine dovranno sposare un buon partito e non avere figli al di fuori del matrimonio. Regole chiare e nette che dimostrano come Laboz fosse ancorato a valori tradizionali e volesse che anche le figlie li seguissero. Non solo, le due ragazze non potranno ricevere l’eredità prima dei 35 anni. Il padre ha voluto che raggiungessero un’adeguata maturità prima di mettere nelle loro mani una cifra così grossa.

In ogni caso, se le due giovani dovessero sposarsi prima dei 35 anni, riceveranno un bonus di 500mila dollari, purché i rispettivi mariti firmino un contratto in cui si impegnano a non toccare i soldi, che spettano dunque solo alle due ragazze.

Inoltre, se Marlene e Victoria si laureeranno presso una prestigiosa università americana riceveranno un altro bonus. In questo caso, la condizione per riceverlo sarà quella di spiegare in un documento come intendono impiegare il denaro ricevuto.

Aveva le idee molto chiare il signor Laboz.