Home Salute e Benessere

Pantaloni a vita bassa: possono farci male

CONDIVIDI

Tra i capi di abbigliamento “incriminati” perché possono essere dannosi alla nostra salute ci sono anche i pantaloni a vita bassa.

Pantaloni a vita bassa (Thinkstock)
Pantaloni a vita bassa (Thinkstock)

CheDonna.it prosegue la sua rassegna sui capi di abbigliamento pericolosi per la salute. Tra i vestiti che possono farci male ci sono anche i pantaloni a vita bassa, vediamo perché.

Pantaloni a vita bassa e salute

Da qualche anno molte persone sia donne che uomini, di tutte le età, indossano pantaloni a vita bassa, perfino bassissima, lasciando scoperti fianchi e vita. Ultimamente se ne vedono di meno a vita molto bassa, ma in generale i pantaloni non sono più quelli a vita alta di una volta.

Spesso, questo capo di abbigliamento viene indossato anche da chi non ha proprio il fisco adatto, mostrando antiestetici rotolini di ciccia che fuoriescono dalle cuciture. Non proprio il massimo. Ma a parte ciò, in generale indossare troppo spesso pantaloni a vita bassa può rappresentare un rischio per la nostra salute.

Questi pantaloni tendono a tagliare i fianchi, con il rischio di premere sulla pancia provocando gli stessi problemi di jeans troppo stretti e leggings aderenti: costrizione della circolazione sanguigna, arrossamenti e infiammazioni, aumento della cellulite, postura scorretta. Tutti problemi sgradevoli e fastidiosi, che non sono solo di natura estetica, ma anche medica.

I pantaloni troppo stretti oltre che problemi di natura muscolare possono anche causare infezioni, come la cistite, se il cavallo è troppo aderente e preme sulle parti intime. Più o meno come avviene con il perizoma. Se fabbricati con tessuti scadenti o colorati con sostanze chimiche pericolose possono provocarci dermatiti e allergie. Problema quest’ultimo che riguarda un po’ tutti gli abiti non prodotti come si deve.

Se indossati spesso in inverno o quando fa freddo, lasciando scoperta la parte bassa della schiena possono causarci raffreddori, coliti, coliche addominali e ancora una volta cistiti.

Problemi estetici

Infine, i pantaloni a vita bassa possono dare seri problemi di natura estetica, arrivando a deformare i fianchi. Un problema che può presentarsi sia nelle donne grasse che in quelle magre e che si chiama “fianchi ad ali di farfalla”. Questo fenomeno si verifica quando a forza di indossare pantaloni a vita bassa molto stretti e per lungo tempo, l’adipe dei fianchi si distribuisce e si concentra nella parte alta, nella regione lombare e del dorso. Una vera e propria deformità molto brutta da vedere e che i medici estetici hanno riscontrato negli ultimi anni. Alle volte è anche necessario un intervento epr rimuovere il grasso in eccesso.

Per evitare questo brutto effetto, così come i problemi di salute che possono essere causati dai pantaloni a vita bassa, il segreto sta nel non indossare quelli troppo stretti e non indossarli a lungo, soprattutto quando si deve stare per molto tempo seduti. Anche in questo caso occorre, come sempre, un po’ di accortezza e di prudenza.