Caldo: ancora una settimana torrida

Il caldo torrido che da diversi giorni sta bollendo l’Italia e gli italiani andrà avanti ancora questa settimana.

Caldo a Roma (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
Caldo a Roma (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Italiani travolti dall’afa. Il caldo torrido non ci lascerà a breve e le temperature scenderanno di poco. Le ultime notizie da CheDonna.it.

Caldo torrido sull’Italia

Da diverse notti non si dorme in Italia, a meno che non si abbia il condizionatore d’aria in casa. Mentre durante il giorno ci si regge in piedi a mala pena, con una gran fatica a al lavoro, a meno che non si abbia la fortuna di essere in vacanza, magari in montagna, visto che anche al mare fa molto caldo e l’acqua è calda quasi come un brodo.

A caccia del refrigerio perduto, sembra quasi il titolo di un film catastrofista, gli italiani si chiedono ripetutamente quando arriverà l’agognata tregua e si potrà finalmente riprendere a respirare. I meteorologi fanno sapere che sarà ancora una settimana di passione, con il picco dell’afa proprio oggi, e che le temperature inizieranno a scendere, di poco, non prima di sabato 25 luglio.

Il prossimo weekend del 25-26 luglio dovrebbe portare temporali al Nord Italia, su Alpi, Prealpi e in alcune zone delle Pianure del Nord, quelle dove in questi giorni si boccheggia letteralmente per via del caldo umido. Si attendono temporali anche forti, ma le temperature non scenderanno di molto, dai 2 ai 5 gradi centigradi, rimanendo dunque sopra la media stagionale. Il cambiamento poi interesserà soprattutto il Centro-Nord, mentre al Centro-Sud le temperature non cambieranno molto.

Forse solo a fine mese l’ondata di caldo africano cesserà di soffocare l’Italia. Si attendono previsioni più precise dai meteorologi. Intanto, si cerca di far fronte all’afa come si può. I consigli che vengono dati in queste situazioni sono sempre gli stessi: evitare di uscire di casa nelle ore più calde, fare attenzione anche ai parchi cittadini che si riempiono di ozono, che rende l’aria irrespirabile e non ci fa bene, bere tanta acqua, non esagerare con l’aria condizionata, gli sbalzi tra caldo torrido e aria fredda possono provocarci raffreddori o peggio congestioni.

Per maggiori informazioni sull’emergenza caldo, i comportamenti da tenere e le città da bollino rosso, si può consultare il sito web del Ministero della Salute alla pagina dedicata al bollettino sulle ondate di calore.

Oggi in Italia è quasi ovunque bollino rosso.

Da leggere