Milano: badante derubava anziani dopo averli drogati

Un brutto e triste episodio di cronaca a Milano.

Auto polizia (STR/AFP/GettyImages)
Auto polizia (STR/AFP/GettyImages)

Una donna che lavorava come badante derubava gli anziani che avrebbe dovuto assistere. La storia da CheDonna.it.

Badante derubava anziani

Una donna italiana di 44 anni che si presentava come badante in realtà era una ladra. Si approfittava degli anziani che avrebbe dovuto accudire, drogandoli letteralmente, sciogliendo nell’acqua o nelle altre bevande che somministrava loro degli psicofarmaci.

Il piano della donna era diabolico: prima si proponeva agli anziani come badante, per accudirli, quindi ottenuta la loro fiducia e introdottasi in casa versava nel loro caffè o nell’acqua che dava loro delle benzodiazepine, potenti psicofarmaci usati come ansiolitici e sonniferi. Gli anziani che prendevano questi farmici a loro insaputa, anche con gravi rischi alla salute a causa degli effetti collaterali, cadevano in stato confusionale o di intorpidimento e alle volte erano vittima di veri e propri svenimenti. In diversi casi si rendeva necessario il loro ricovero e la finta badante approfittava dell’assenza per svaligiare le loro case.

Un crimine piuttosto odioso. La donna però e stata scoperta e denunciata. La polizia di Milano nei mesi scorsi, tra novembre 2014 e aprile 2015, ha condotto le indagini sulla vicenda, accertando le responsabilità della sedicente badante. Il Tribunale di Milano ha ora messo la donna agli arresti domiciliari, in attesa di sottoporla a processo.

Da leggere