Coppia sfrattata e senza lavoro si spara

Casa (Getty Images)

La crisi economica continua ancora a mietere vittime.

Casa (Getty Images)
Casa (Getty Images)

Una storia tragica e sconvolgente che arriva dalla provincia di Brescia. CheDonna.it prova a raccontarvela.

Si sparano perché in difficoltà economiche

Un gesto frutto della disperazione quello compiuto da una coppia di cinquantenni, marito e moglie. L’uomo, una ex guardia giurata di 51 anni, e la donna di 59 anni hanno deciso di suicidarsi insieme. I due si sono sdraiati sul loro letto matrimoniale, si sono presi teneramente per mano, quindi si sono sparati in testa con due differenti pistole. Così i carabinieri li hanno trovati quando sono entrati in casa, chiamati dai vicini di casa che avevano udito gli spari.

L’uomo è morto, mentre la donna è stata ricoverata in ospedale in condizioni gravissime. Sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza, le sue condizioni sono stazionarie ma sempre gravi.

La coppia ha lasciato alcune lettere ai familiari per spiegare la decisione di farla finita. Alla base del drammatico gesto ci sono motivi economici: l’uomo era disoccupato da due anni e marito e moglie avevano ricevuto di recente anche l’avviso di sfratto dall’appartamento dove abitavano e dove hanno deciso di uccidersi insieme.

Il dramma è accaduto giovedì scorso intorno alle 22 a Nuvolento, in provincia di Brescia. Dopo che marito e moglie si sono sparati sul letto il loro cane è rimasto a vegliarli.