MUSICA E ARTE: I segreti del territorio umbro visti dal cielo

sant'ubaldo catturato dal droneLa redazione di CheDonna, per la categoria Musica vi comunica che Umbria Experience presenta “Vertigine Umbra”, una mostra fotografica e pittorica voluta e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio dell’Umbria e dalla Fondazione Cariperugia Arte che racconta il paesaggio umbro da una prospettiva alternativa, il cielo. Quadri futuristici accanto a fotografie mozzafiato, stampe d’epoca e filmati vividissimi catturati da droni per trovare nella realtà di tutti i giorni nuovi spunti di riflessione si potranno ammirare a Perugia fino al 25 Ottobre.

Oltre 5 ore di volo, a bordo degli elicotteri e dei deltaplani, o trascinati nello spazio dai più moderni droni per guardare le terre, i laghi, i fiumi, le montagne, le città e le loro bellezze architettoniche. Guardare dall’alto, con occhi nuovi. In più i ventinove dipinti di Gerardo Dottori e Alessandro Bruschetti, di cui molti inediti e mai esposti che sono ora visibili al pubblico per la prima volta; 60 straordinarie fotografie che ritraggono l’Umbria vista dal cielo attraverso l’obiettivo di Paolo Ficola, fotografo perugino di fama internazionale; una selezione di stampe antiche che, tra fantasia e realtà, ci consegnano le immagini di alcune città umbre tra il ‘500 e il ‘700; aerofotogrammetrie stampate ed in formato video che testimoniano come il passare del tempo abbia trasformato il territorio umbro, con la terra che ha lasciato spazio agli edifici e alle infrastrutture.

Un percorso stimolante, capace di guidare il visitatore in un’esperienza dell’Umbria completamente differente. Il cambio di prospettiva – vorticoso, rocambolesco, da togliere il fiato – lo strappa dalla terra ferma, proiettandolo verso gli spazi senza limiti del cielo – e proprio in questo ribaltamento prende forma la possibilità di acquisire una nuova visuale che renda ambienti conosciuti, vissuti, sperimentati improvvisamente nuovi. Lo sguardo dall’altro ricontestualizza i dettagli dell’esperienza quotidiana in un quadro più ampio e ricco, regalando emozioni e suggestioni vertiginose. Da qui il titolo, Vertigine Umbra – L’Umbria vista dall’alto tra realtà e immaginazione: aeropittura, aerofotografia, stampa antica, drone.

Un progetto collettivo, fortemente voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio dell’Umbria e organizzato dalla Fondazione Cariperugia Arte, pienamente coerente con l’impostazione promozionale di Sviluppumbria, che vede nel progetto la possibilità di far conoscere anche a livello internazionale le potenzialità nascoste del territorio umbro. Infatti, nella mostra appaiono squarci indimenticabili, eternizzati dal contrasto tra pennello, fotogramma e video, ideali per promuovere l’immagine del territorio umbro a cavallo tra arte e natura.

Gerando Dottori_lago D Alba_1942 dipintoE’ questa una forma innovativa di collaborazione tra pubblico e privato che Sviluppumbria ha saputo portare avanti attraverso l’attuazione di piani annuali di promozione turistica e la costruzione e la comunicazione di una rinnovata offerta territoriale, grazie anche all’elaborazione e al lancio di strumenti tecnologici innovativi di promozione e comunicazione turistica dell’Umbria e al consolidamento di rapporti con operatori internazionali del settore.

Questo ruolo di raccordo tra il territorio e i suoi attori principali si evidenzia ad esempio anche nella stretta collaborazione tra l’agenzia e l’Aeroporto internazionale dell’Umbria sia per ciò che attiene la comunicazione sia per quanto riguarda la promozione territoriale.

Un territorio che è sempre in evoluzione, come emerge dal contrasto di stampe e fotografie, modificato nel corso degli anni dalla mano sempre attiva dell’uomo, ma capace di mantenere inalterate le sue linee essenziali. E ora queste linee appaiono sempre più nitide nei video dei droni, velivoli senza pilota guidati a distanza. Progettati, sviluppati e prodotti industrialmente da Skyrobotic, questi dispositivi sono nati in ambito militare ma hanno ora innumerevoli applicazioni nella vita di tutti i giorni –aerofotogrammetria, agricoltura di precisione, disaster management, cinema, sorveglianza sono solo alcuni esempi dell’enorme versatilità di queste apparecchiature.

Nel contesto di “Vertigine Umbra” diventano uno strumento di arte, capace di offrire un punto di vista d’eccezione. Rapidi, precisi, inarrestabili, sorvolano il territorio alla caccia di quegli scorci segreti altrimenti impossibili da vedere, ma che ora vi aspettano nella prima sala dell’esposizione.lago alba - foto

L’evento sarà presentato a Milano il 2 Luglio in Via Bramante 42 presso lo spazio di ADI sotto il cappello di Umbria Experience, un’iniziativa organizzata dalla Regione Umbria in occasione dell’Expo finalizzata a promuovere il territorio in tutte le sue declinazioni. Cultura, turismo, cibo, moda, musica e arte si incontrano nello spazio di ADI, Associazione per il Design Industriale, mille metri quadrati dove sorgerà la futura Casa del Design e prossima sede del Museo del Compasso D’Oro, durante una serie di 25 eventi che accompagnerà i cittadini milanesi e i visitatori internazionali nella scoperta del panorama umbro da qui al 31 Ottobre.

Da leggere