Home Salute e Benessere

Minigonna: a rischio la salute delle gambe

CONDIVIDI

Minigonna addirittura pericolosa per la salute.

Minigonna (Thinkstock)
Minigonna (Thinkstock)

La miningonna può far male alla salute? A quanto pare sì. Ve lo racconta CheDonna.it.

Minigonna a rischio

E’ bello ma fa male. Quante volte, purtroppo, ci sentiamo ripetere questa frase? Noi donne amiamo così tanto la moda che spesso non temiamo di sottoporci a veri e propri calvari, stingendo i denti e facendo finta di non sentire il dolore provocato da scarpe e abiti non esattamente comodi. Ma per apparire cool o fashion, come si dice, siamo disposte a questo e altro. Del resto è ancora attuale quel vecchio proverbio che diceva: “Chi bella vuole apparire.. un poco deve soffrire!”.

Se finora sapevamo quanto potessero essere pericolosi i tacchi alti per la salute di caviglie, articolazioni e schiena, e abbiamo continuato lo stesso a portarli e la moda ne ha tirati fuori di nuovi e ancora più vertiginosi, tanto da rendere quasi impossibile camminarci, non avremmo mai immaginato che addirittura la minigonna potesse essere un nemico per il nostro corpo.

La notizia è stata pubblicata alcuni giorni fa dal Corriere della Sera, dove nella sua classifica dei capi di abbigliamento e accessori che possono essere dannosi per la salute ha inserito perfino la minigonna. Ma in che cosa consisterebbero questi pericoli? Presto detto, nel rischio di farci venire se non aumentare la cellulite.

Sembra bizzarro, perché le minigonne non comprimono i muscoli o la circolazione delle gambe, come invece i pantaloni troppo stretti, soprattutto come i jeans che possono provocare anche gravi problemi a muscoli e nervi, oltre a non fare sicuramente bene alla circolazione linfatica. Forse le minigonne troppo strette, ma in quel caso i problemi sarebbero a pancia e fianchi.

Quello che invece emerge da un recente studio citato dal Corriere, è che a far male alle nostre gambe e a provocare la cellulite è l’esposizione prolungata al freddo, circostanza che si verifica sicuramente indossando minigonne in inverno. Oppure lasciando le gambe all’aria troppo a lungo nelle serate estive più fredde. Problema che si verificherebbe anche indossando gli shorts, tornati tanto di moda.

Anche in questo caso però possono sorgere dei dubbi. La domanda infatti è: ma il freddo non faceva bene contro la cellulite? E non ci sono proprio cure e trattamenti basati sul freddo per eliminarla? La risposta è sì. Tuttavia, quando si sta in giro in inverno o nelle serate fredde d’estate con le gambe esposte, e magari nemmeno ci si accorge che le poverine reclamano un po’ di tepore, si va incontro al rischio che come misura di autodifesa le gambe inizino ad accumulare grasso, per proteggersi appunto dall’aria gelida. Ecco dunque da dove viene il rischio di cellulite.

Sicuramente per questa estate possiamo stare tranquille, è molto difficile, infatti, che in Italia si soffra così tanto freddo in estate da esporre le nostre gambe a questo pericolo. A meno che non pensiamo di salire a duemila metri in montagna con la minigonna. Ipotesi poco probabile. Dovremmo invece fare attenzione per il prossimo inverno. Ma per preoccuparsi di questo c’è ancora tempo.

Al momento la nostra più grande preoccupazione è avere gambe belle e toniche da poter esibire sotto la minigonna, al limite procurarsi qualche buon prodotto per evitare le punture di zanzare.