A scuola corsi di pronto soccorso per salvare vite

Lezioni di pronto soccorso nelle scuole. La proposta al Miur.

Massaggio cardiaco (Thinkstock)
Massaggio cardiaco (Thinkstock)

Presto potrebbero essere avviati corsi di pronto soccorso nelle scuole italiane. la notizia da CheDonna.it.

Lezioni di pronto soccorso a scuola

La proposta è molto interessante ed è cruciale per salvare vite umane. La Società Italiana Sistema 118 presenterà al Ministero dell’Istruzione un progetto per avviare corsi di pronto soccorso nelle scuole. A dare l’annuncio è stato il segretario della società, Mario Balzanelli. I corsi sono gratuiti e sarebbero tenuti dagli operatori di primo soccorso e del 118, che insegneranno ai ragazzi le prime manovre da fare in presenza di arresto cardiaco o altri gravi malori, manovre fondamentali per salvare vite umane.

L’introduzione di questi corsi nelle scuole italiane è possibile grazie ad una norma contenuta nel disegno di legge sulla riforma della scuola, la cosiddetta Buona Scuola voluta dal governo Renzi. Si tratta della “principale innovazione della sanità degli ultimi 50 anni”, ha detto Balzanelli, sottolineando che l’introduzione dei corsi di pronto soccorso “può salvare 20mila delle 60mila persone che ogni anno muoiono per arresto cardiaco e il 40% di quelle che perdono la vita per una ostruzione delle vie respiratorie”. Il segretario della Società Italiana Sistema 118, che è anche direttore del 118 di Taranto, ha spiegato che sulla base della sperimentazione effettuata nella sua città è stato messo a punto “un programma che in otto ore potrebbe insegnare le nozioni fondamentali” di primo soccorso.

Balzanelli ha spiegato che i corsi dovranno fornire agli allievi alcuni insegnamenti fondamentali, come “riconoscere l’arresto cardiaco” e “mettere le due mani sul torace per il massaggio cardiaco”, “usare il defibrillatore”, “riconoscere una ostruzione delle vie aeree in un neonato, bambino o adulto e le manovre di disostruzione che in oltre il 40% dei casi le sbloccano entro 40 secondi e infine serve imparare le tecniche di compressione quando si è in presenza di una emorragia pericolosa”. Tutte manovre che possono salvare vite umane prima che arrivino i soccorsi.

In attesa dell’attivazione di corsi su scala nazionale, le singole scuole possono comunque organizzarsi da sole e richiederli al 118.

Da leggere