Una commovente lettera di invito ad un compleanno per un bimbo autistico

Una commovente storia dal web. Quella di un bambino autistico invitato ad una festa di compleanno

Compleanno bambini (Thinkstock)
Compleanno bambini (Thinkstock)

Una mamma ha scritto ad un’altra, madre di un figlio autistico, invitando il bambino alla festa di compleanno di suo figlio. La commovente storia da CheDonna.it.

Invito speciale ad una festa di compleanno

Timothy è un bambino di 7 anni affetto da una grave forma di autismo. Per lui spesso è difficile stare insieme agli altri bambini, perché interagire con gli altri è difficile a causa dei suoi problemi. Spesso partecipare alle feste di compleanno è difficile, perché a causa dei suoi disturbi Timothy può innervosirsi per la presenza troppo numerosa e rumorosa degli altri bambini. Per questo la mamma del bimbo autistico ha spesso declinato gli inviti alle feste, per il timore che il figlio potesse creare problemi o rimanere isolato.

Questo finché non è arrivato un invito speciale e toccante dalla mamma di un altro bambino, Carter, compagno di banco a scuola di Timothy. Una lettera che tiene conto delle esigenze del bimbo autistico e che ha toccato nel profondo sua madre.

La lettera la mamma di Timothy ha pubblicato sul suo blog, The Book of Timothy, e che è stata poi rilanciata dai blog e dai giornali internazionali. “Carter – scrive la mamma del compagno di scuola -, in classe, siede accanto a Timothy e parla sempre di lui. Spero davvero che possa venire alla festa. Prenderemo in affitto un castello gonfiabile al quale attaccare un piccolo scivolo in fondo. Avremo anche annoni che sparano gavettoni e acqua. Forse Timothy potrebbe venire nella prima parte della giornata, se dovesse essere troppo per lui stare con tutta la classe. Fatemi sapere come possiamo far funzionare la festa anche per lui”. Un invito di rara sensibilità, che tiene conto delle esigenze del bimbo autistico e mostrando una premura davvero commovente.

Un invito a cui la mamma di Timothy non ha potuto dire di no e che ha pubblicato perfino sul suo blog, toccata da tanta sensibilità. “Non conosco questa mamma né suo figlio personalmente – ha scritto la madre di Timothy sul blog – Ma voglio farlo assolutamente. Questa mamma ha scritto esattamente quello di avevo bisogno di vedere quel giorno e neanche lo sapevo. Questa mamma mi ha dato speranza per il futuro di Timothy, quando ogni tanto rimango paralizzata nell’oscurità della sua diagnosi. Questa mamma è tutto quello ciò che io mi sforzo di essere. Questa mamma spacca”.

Una storia che non può lasciare indifferenti e che ci scommettiamo farà scendere qualche lacrima. Come è successo a noi.

Da leggere