Corte Suprema: sì alle nozze gay in tutti gli Stati Uniti

Manifestazioni di giubilo dopo il sì della Corte Suprema Usa alle nozze gay (FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)

Storica decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti sulle nozze gay.

Manifestazioni di giubilo dopo il sì della Corte Suprema Usa alle nozze gay (FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)
Manifestazioni di giubilo dopo il sì della Corte Suprema Usa alle nozze gay (FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)

Negli Stati Uniti le nozze tra omosessuali sono consentite in tutto il Paese. Così ha deciso la Corte Suprema. Ve lo racconta CheDonna.it.

Nozze gay legali in tutti gli Usa

Una storica sentenza è stata pronunciata ieri dalla Corte Suprema federale degli Stati Uniti. Con una decisione a maggioranza, cinque giudici a favore e quattro contrari, la Corte ha riconosciuto il diritto costituzionale a contrarre matrimonio anche tra persone dello stesso sesso. Questo vuol dire che d’ora in avanti in tutti i 50 Stati Usa dovranno essere riconosciuti i matrimoni tra omosessuali. I singoli Stati dovranno quindi permettere anche a due persone dello stesso sesso di sposarsi o comunque di riconoscere il matrimonio contratto in un altro Stato dove le nozze gay sono consentite. Finora sulla questione la decisione era stata lasciata autonomamente agli Stati e nel frattempo erano saliti a 37 quelli che avevano reso legali i matrimoni tra omosessuali. Ora, con la decisione della Corte Suprema le nozze gay sono riconosciute in tutti gli Stati Uniti.

La decisione è stata accolta con una manifestazione di giubilo dalle comunità LGBT. Migliaia di persone che erano in attesa davanti al palazzo della Corte Suprema hanno festeggiato appena appresa la notizia, così come festeggiamenti in piazza ci sono stati in moltissime cittàdel Paese. Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che su twitter ha anche lanciato l’hashtag #LoveWins, l’amore vince. “Oggi è un grande passo nella nostra marcia verso l’uguaglianza. Ora le coppie gay e lesbiche hanno il diritto di sposarsi come chiunque altro”, ha scritto Obama su twitter. Per festeggiare la storica decisione, alla sera la facciata della Casa Bianca è stata illuminata con luci arcobaleno, i colori della bandiera degli omosessuali. Si tratta di “Una vittoria per l’America, che deve essere molto orgogliosa dopo la sentenza della Corte Suprema”, ha poi detto Obama in conferenza stampa.