Rapita dal padre egiziano, bambina torna in Italia dopo 5 anni

Storia a lieto fine per una bambina italo-egiziana che era stata rapita dal padre.

Farnesina, sede del Ministero degli Esteri (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Farnesina, sede del Ministero degli Esteri (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Era stata sottratta dal padre egiziano alla madre italiana e portata in Egitto. La bambina ora è di nuovo in Italia. La storia da CheDonna.it.

Bimba rapita torna in Italia

Finalmente è tornata a casa. Dopo 5 lunghi anni, da quel 9 gennaio del 2010 quando il padre di nazionalità egiziana la sottrasse alla madre e la portò nel suo Paese, la piccola Sara Ammar è di nuovo in Italia. La bambina è tornata questa mattina insieme alla mamma, che nel frattempo era andata a cercarla in Egitto. La notizia del rientro in Italia della bambina rapita è stata data dal Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. In questi anni, la Farnesina aveva seguito il caso, aiutando la madre a cercare la figlia, di cui si erano perse le tracce dopo il rapimento. Oggi Sara Ammar ha 9 anni.

“È il felice epilogo di una vicenda che il governo ha seguito con la massima attenzione e che ha visto la Farnesina lavorare intensamente per raggiungere questo risultato”, ha dichiarato il Ministro Gentiloni. Del caso si era anche interessato il Presidente della Repubblica Mattarella. Gentiloni ha quindi ringraziato “le autorità egiziane per il loro impegno a tutti i livelli, che ha permesso l’esecuzione della sentenza che stabilisce che la custodia della figlia spetta alla madre”.

Negli anni scorsi, però, la mamma di Sara aveva dovuto lottare per rivedere la figlia. La donna aveva lanciato anche degli appelli al Corriere della Sera, lamentando di essere stata abbandonata dalle autorità italiane e di essere presa in giro da quelle egiziane. La donna non si era arresa e dopo gli appelli era andata in Egitto a cercare la figlia. Una determinazione che aveva colpito il Ministro e accelerato l’azione della Farnesina, contribuendo al ritrovamento della bambina e al suo ritorno a casa in Italia.

Da leggere