Papa Francesco: no a figli ostaggi dei genitori divorziati

Il richiamo del Papa sui figli dei genitori divorziati.

Papa Francesco (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)
Papa Francesco (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

All’udienza odierna del mercoledì Papa Francesco ha richiamato i genitori divorziati alle loro responsabilità verso i figli. I dettagli da CheDonna.it.

Figli di genitori divorziati

“La famiglia vive le fragilità della condizione umana: la povertà, la malattia, la morte. Oggi invece riflettiamo sulle ferite che si aprono nella convivenza familiare, quando nella famiglia stessa ci si fa del male”, così oggi il Papa nell’udienza generale del mercoledì in Piazza San Pietro. L’attenzione del Pontefice si è concentrata soprattutto sui figli, i primi a soffrire dei contrasti all’interno della famiglia e della separazione dei genitori. Papa Francesco ha ammonito: “I bambini non diventino ostaggi del papà o della mamma“, separati o divorziati.

La catechesi di oggi è dedicata alle “cosiddette famiglie irregolari, anche se a me non piace questa parola”, ha precisato il Pontefice. “Attorno a noi troviamo diverse famiglie in situazioni irregolari. Ci poniamo molti interrogativi, su come aiutarle e accompagnarle”, ha aggiunto.

Papa Francesco ha continuato il suo intervento: “Parliamo molto di disturbi comportamentali, di salute psichica, di benessere del bambino, di ansia dei genitori e dei figli, ma sappiamo ancora che cosa è una ferita dell’anima? Sentiamo il peso della montagna che schiaccia l’anima di un bambino nelle famiglie in cui ci si tratta male? E ci si fa del male? Fino a spezzare il legame della fedeltà coniugale? – si è domandato il Papa – Quando gli adulti perdono la testa, quando pensano solo a se stessi, quando papà e mamma si fanno del male l’anima dei bambini soffre molto, prova senso di disperazione e sono ferite che lasciano il segno per tutta la vita”. Un chiaro monito a tutti i genitori.

Da leggere