Spoof, la parodia del concetto di bellezza per Nathalie Croquet

Si chiama “Spoof” che in inglese significa Parodia, il meraviglioso progetto della Stylist di moda e bellezza Nathalie Croquet. L’idea verte ad ironizzare e a fare la parodia del canone di bellezza che i maggiori Fashion Brand diffondono  attraverso le fotografie delle più importanti campagne pubblicitarie dell’industria della moda.

3

Con la collaborazione del fotografo Daniel Schweizer, ha ricreato le foto delle campagne pubblicitarie più prestigiose, sostituendosi alle modelle, indossando gli stessi abiti, lo stesso makeup e posando nelle medesime location. Il risultato è stato a dir poco esilerante ma anche dal profondo significato. Le foto sono state postate sul profilo Instagram della stylist innescando anche molte critiche ma altrettanti apprezzamenti.

Spoof: “qualcosa di divertente che è stato poi interpretato con una profondità che non ci aspettavamo”

Nathalie Croquet parla del successo del suo progetto con un pizzico di stupore:

L’idea mi è venuta quando mi sono resa conto che per spiegare alla mia squadra di fotografi, truccatori, parrucchieri, quello che avevo in mente per i servizi fotografici, ricreavo sempre degli autoritratti. Questo ci ha sempre fatto molto ridere. Così l’idea è nata da sé. Paradossalmente questo potrebbe essere interpretato come scherno o sarcasmo, invece è un tributo. Non vuole essere né un plagio, né discorso critico, ma è un qualcosa di divertente che ho creato durante una pausa giocosa del mio lavoro. Qualcosa di divertente che è stato poi interpretato con una profondità che non ci aspettavamo. Oltre alle risate la riflessione ci sta sempre.

Davvero divertente scoprire come sarebbero i capi d’abbigliamento più costosi indosso alla donna della porta accanto! Chedonna.it vi regala le foto del progetto Spoof!

 

 

Da leggere