Il selfie è la manifestazione di un disturbo psichico

Secondo uno studio Americano la nuova moda dei “selfie” non è soltanto una manifestazione del potere dei mezzi digitali ma la manifestazione di un grave disturbo psichico legato alla giovane generazione.

selfite

Chi abusa di questo modo di comunicare se stesso al mondo che lo circonda soffre di una bassa autostima e di un cattivo rapporto con la parte più intima e profonda di se stesso.

Sei affetto da “selfite” se…

Secondo l’American Psychiatric Association questa malattia chiamata “selfite” sarebbe la nuova piaga della personalità e dell’equilibrio psichico dei giovani e anche meno giovani. Le persone hanno bisogno di vedere se stesse in foto perchè hanno perso ogni tipo di comunicazione con la loro figura interna e con la loro intimità. Inoltre sono “schiavi” del giudizio altrui dell’immagine di se stessi che scelgono di divulgare sui social network.

La selfite può essere considerata lieve se ci si scatta almeno tre selfie al giorno senza pubblicarli sul web, di media importanza se i tre selfie vengono pubblicati e molto grave se si pubblicato sei o più selfie sui social.

L’unica terapia utile sarebbe la psicoterapia cognitivo-comportamentale.

 

Da leggere